Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, altra settimana d'inverno: gelo e neve

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Torna l'inverno. L'Italia si deve preparare ad una nuova settimana con temperature molto basse e persino gelate e nevicate. Ne sono convinti i meteorologi che hanno diramato previsioni che annunciano una nuova parentesi di fredda stagione. In particolare il portale ilmeteo.it secondo cui "la prossima settimana sarà contrassegnata da un brusco ritorno dell'inverno. Già da lunedì 15 marzo infatti, dobbiamo attenderci gelate e venti forti ed in seguito anche il ritorno della pioggia e della neve fin quasi in pianura".

Per la primavera, dunque, c'è ancora da aspettare. Il portale va nel dettaglio e spiega che già dalla giornata di lunedì è previsto un deciso rinforzo dei venti, ma soprattutto saranno possibili nevicate sulle Alpi addirittura da un'altitudine di circa 500 metri. Piogge intense e temporali sulla Puglia e tra la Calabria e la Sicilia. Nelle altre zone possibili gelate. Nella giornata di martedì maggiore instabilità al sud e su buona parte del centro. Piogge sparse su Lazio, Campania e Calabria, ma anche Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata. Drastico cambiamento meteo dalla giornata di mercoledì 17 marzo con vero e proprio colpo di coda da parte dell'inverno.

Correnti fredde dal Polo Nord dopo aver attraversato l'Europa, spiega ilmeteo.it, si tufferanno nel Mediterraneo "favorendo la formazione di un profondo vortice ciclonico sul mar Tirreno. Tra la sera e la notte ecco i primi segnali di un severo e freddo peggioramento che si concretizzerà soprattutto tra giovedì 18 e venerdì 19". E la situazione sarà particolarmente complicata proprio da venerdì. Brusca diminuzione delle temperature e su Toscana, Marche, Emilia Romagna nevicate intorno ai 300 metri sul livello del mare. Nel Piemonte precipitazioni nevose addirittura ad altitudini minori. Secondo il portale, inoltre, il colpo di coda dell'inverno potrebbe lentamente attenuarsi nella parte conclusiva della settimana e da quella successiva le condizioni meteo complessive dovrebbero migliorare notevolmente.