Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Massimo Giannini: "Ho ancora i segni ai polmoni. Ai negazionisti farei fare un giro negli ospedali"

  • a
  • a
  • a

"Ho fatto una tac ai polmoni e si vedono ancora le tracce della malattia". Lo ha detto Massimo Giannini, direttore de La Stampa, nel corso della puntata del 24 novembre di diMartedì. Il giornalista ha risposto ad una domanda di Giovanni Floris sul suo stato di salute spiegando che era reduce da tac e check up cardiologico: "Sto bene, però la tac ai polmoni lascia riflettere perché si vedono le tracce della malattia. Ovviamente questo non significa che resteranno per sempre e che la mia attività fisica sarà preclusa, però i segni si vedono. E insisto: bisognerebbe che i negazionisti si facessero un giro in certi reparti. Lo dico anche a proposito dei vaccini. Una delle ultime cose che mi ha detto il medico primario, il professor Massimo Fantoni del Gemelli Columbus, è che vorrebbe che chi non crede ai vaccini andasse in ospedale quando sono ricoverate le mamme che devono partorire e che hanno il morbillo. Vorrebbe che vedessero in che condizioni si trovano quelle donne". Clicca qui per ascoltare l'intervento di Massimo Giannini.