Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Massimo Galli a L'Aria di domenica su La7: "Crisanti sul vaccino? Si è lasciato trascinare dal carattere fumantino"

  • a
  • a
  • a

L'infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, ha difeso il collega Andrea Crisanti, finito nella bufera per le dichiarazioni sul vaccino Pfizer, giudicate sconcertanti anche da alcuni membri del Cts. Crisanti aveva risposto alla domanda se avesse intenzione di fare il vaccino quando arriverà con un "Io ci penserei" che ha scatenato la reazione furente dei colleghi. "Crisanti è una persona di valore, uno scienziato assolutamente in grado di difendersi da sé ma ho avuto la netta sensazione, avendo avuto modo di conoscerlo in questi mesi, che si sia lasciato trascinare abbastanza da un suo carattere un po' fumantino e dal fatto che siamo seccati tutti - ha affermato Galli a L'aria di domenica su La7 condotta da Myrta Merlino - dal fatto che Pfizer sia avara di darti ma prodiga di dichiarazioni pubbliche e questo danneggia anche l’immagine stessa del vaccino".

 

 

"Io - ha aggiunto Galli - ritengo che il vaccino funzioni bene e sia sicuro, da quello che si può capire. Funziona bene perché sono stati messi in fase 3 44mila persone, e non sono bruscolini. Sui grandi numeri ti rendi conto di quanti si infettano tra quelli che hanno fatto vaccino e quelli che hanno fatto il placebo".