Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cervinia, funivia presa d'assalto e norme anti Coronavirus non rispettate. Tutti vicini, bufera social | VIDEO

  • a
  • a
  • a

Ha preso il via sabato 24 ottobre la stagione sciistica a Cervinia. Ma nonostante le restrizioni anti Coronavirus e le precauzioni che gli italiani sono chiamati a prendere, le immagini che arrivano sono piuttosto desolanti. Funivie letteralmente prese d'assalto, in barba a distanziamenti sociali e sicurezza: gente stipata in pochi metri di spazio.

 

 

Scatti e video che sono diventati subito virali sui social e che hanno creato numerose polemiche, soprattutto dopo quanto accaduto a Napoli nella serata di venerdì 23, con la protesta violenta dei cittadini partenopei contro il coprifuoco deciso dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. In molti hanno stigmatizzato l'atteggiamento dei napoletani, non nuovi magari a simili comportamenti di sfida verso le istituzioni. E così la funivia a Cervinia ha dato vita all'ennesima diatriba social.

 

https://mobile.twitter.com/ThePiper1/status/1320046849609392129

 

Un utente ha scritto: "Prendo atto che noi del sud come sempre siamo incivili, non capiamo il momento, ce ne freghiamo della collettività per pensare solo a tirare a campare", è il contenuto di un tweet virale. "Mica come quelli del nord, che lavorano davvero e che mica si infilano in situazioni pericolose fregandosene", ha aggiunto l'utente. Insomma, il nord è decisamente all'altezza del sud, anche nel mancato rispetto delle norme anti Covid. Tuttavia stando al prossimo Dpcm anche le stazioni sciistiche verranno chiuse.