Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi attacca il Papa sull'apertura alle unioni civili per le coppie gay: "Si è corrotto alla moda"

  • a
  • a
  • a

L'apertura di Papa Francesco alle leggi sulle unioni civili per le coppie gay - contenuta nel documentario Francesco del regista russo Evgeny Afineevsky presentato mercoledì 21 ottobre alla Festa di Roma - ha fatto inevitabilmente discutere, con chi si è schierato a favore e chi decisamente contro.

 

 

Tra questi c'è anche Vittorio Sgarbi: "Anche il Papa è vittima di una della più gravi forme di corruzione relativistica, cioè il cedere al costume, alla moda. Se una moda prevale sui valori la società è finita. Anche il Papa è vittima della moda, ma i valori restano intatti perché sono fermi nella storia dell’uomo. Il Papa è caduto nel relativismo - ha spiegato il critico d'arte e parlamentare -. La Chiesa ha sempre avuto dei principi. Se tu sovverti i principi o lo fai perché ne hai uno nuovo, oppure perché la moda è talmente forte che prevale sui valori".