Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Burioni porta a processo Red Ronnie, il conduttore accusò il virologo di "interessi economici sui vaccini"

  • a
  • a
  • a

Ricerca di protagonismo e legame a interessi economici. Sono queste le accuse rivolte da Red Ronnie a Roberto Burioni che hanno portato il professore ordinario di Microbiologia e Virologia al San Raffaele di Milano a denunciare per diffamazione il conduttore televisivo. La vicenda è arrivata in udienza venerdì 16 ottobre a Bologna, con Red Ronnie finito dunque a processo. Il fatto accadde il 15 maggio 2016 in seguito alla trasmissione "Virus". Dopo il dibattito Gabriele Ansaloni, questo il vero nome del conduttore, pubblicò su facebook il testo che accusava appunto il medico di "ricerca di protagonismo" e di essere "legato a interessi economici". Red Ronnie, sempre riferendosi al professore (volto noto in tv a Che tempo che fa di Fabio Fazio), citò una mail inviatagli da una terza persona in cui si affermava: "In questo suo ruolo di moralizzatore, nasconde un chiaro conflitto di interessi, ossia l'impegno, in campo vaccinale, di tanti suoi brevetti". All'epoca dei fatti era di piena attualità la polemica dei no vax, con Burioni che contestava la battaglia anti vaccini. Red Ronnie ha chiesto e ottenuto il rito abbreviato e il processo si discuterà il 23 marzo.