Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morta Jole Santelli, la Calabria al vice Spirlì. Finì nella bufera per la frase: "Dirò neg*o e froc*o finché campo"

  • a
  • a
  • a

Con la morte di Jole Santelli, in attesa delle prossime elezioni, sarà Antonino Spirlì (suo vice) a guidare la Regione Calabria. Vicepresidente e assessore alla Cultura e al Commercio, Nino Spirlì ha 58 anni sul suo profilo si definisce tra le altre cose "Omosessuale a tempo perso e cattolico praticante". La figura di Spirlì ha fatto ultimamente discutere per le sue posizioni - usando un eufemismo - non politically correct: "Userò le parole ‘negro’ e ‘frocio’ fino all’ultimo dei miei giorni, in calabrese dico ‘nigru’ per dire negro, non c’è altro modo”. E ancora, ha attaccato “la lobby frocia, che ti impedisce di chiamare le cose col loro vero nome”. Così si legge sul sito della Regione Calabria: "Il vicepresidente della Giunta regionale svolge funzioni vicarie, sostituendo il presidente in caso di assenza o impedimento, nell’esercizio dei poteri, delle funzioni e delle prerogative di questi".