Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, ok alla ripresa dei test del vaccino AstraZeneca. L'ad Irbm: "Ora l'arruolamento dei nuovi volontari"

  • a
  • a
  • a

"Aspettavamo con ansia, ma con grande fiducia questa risposta". Piero Di Lorenzo, amministratore delegato dell’istituto di ricerca Irbm di Pomezia, accoglie così il verdetto della commissione scientifica che ha portato alla ripresa dei test sul candidato vaccino contro il Coronavirus di università di Oxford-AstraZeneca.

 

 

Il gruppo di esperti che ha avuto il compito di analizzare la sospetta reazione avversa in un volontario che ha portato nei giorni scorsi alla sospensione cautelativa del trial, ha dato di nuovo il via libera alla sperimentazione. Il manager dell’azienda italiana coinvolta nello sviluppo del vaccino spiega di aver aspettato con "il cauto ottimismo che continuiamo ad avere. Sarebbe un’ipocrisia dire che m’è scivolata addosso - spiega all’Adnkronos Salute - ma ero molto confidente perché i miei scienziati mi hanno detto e ridetto che il lavoro si presenta bene, è fatto bene". Ora, riferisce, "l’arruolamento dei nuovi volontari riprende velocemente dopo una sospensione durata 3-4 giorni. Mentre non cambia nulla per i 50 mila volontari già vaccinati che vengono monitorati e continueranno ad esserlo, attività che non si era mai fermata".