Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Salvini, cosa rischia la donna congolese per l'aggressione al leader della Lega: si valutano tre reati

  • a
  • a
  • a

Aggressione a Salvini in Toscana. Sono tre i reati in corso di valutazione da addebitare alla donna congolese, 30 anni tra circa un mese, che questa mattina ha aggredito Matteo Salvini mentre si trovava a Pontassieve, in provincia di Firenze, per un comizio in vista delle elezioni regionali.

La donna risulta una volontaria in un progetto del servizio civile del Comune di Pontassieve ed è un’immigrata regolare in Italia. Nei suoi confronti la polizia di Firenze, con la Digos, sta valutando in queste ore una denuncia per violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale e turbamento di comizio elettorale. Secondo quanto si è appreso, l’azione della donna, trovata in uno stato di alterazione psico-fisica, non sarebbe stata preordinata.

 

 

Per la definizione dei reati, è in corso anche la visione dei filmati che hanno ripreso il momento dell’aggressione. La Digos ha provveduto a informare dell’accaduto il pubblico ministero di turno. La Procura aprirà un fascicolo nelle prossime ore non appena riceverà dalla polizia la relazione sulle contestazioni alla donna congolese.