Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dl semplificazioni, autovelox fissi anche in città: novità nel codice della strada

  • a
  • a
  • a

Il dl semplificazioni introduce modifiche al Codice della Strada, consentendo autovelox fissi anche nelle strade urbane in città. «Al di là della perplessità di fare modifiche a rate del Codice della Strada, non organiche e strutturali, che non tengono conto dell’equilibrio generale, non siamo contrari agli autovelox fissi in città, in deroga al decreto legge n. 121/02 che lo consentiva solo su autostrade e strade extraurbane principali, e previo decreto del Prefetto, anche sulle strade extraurbane secondarie ( dove il limite è di solito di 90 km/h) e sulle strade urbane di scorrimento (70 km/h), ma visti i limiti minori di velocità sulle strade urbane, solitamente 50 km/h, non basta che i prefetti li autorizzino come fanno ora» afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. «Bisogna che sia il Prefetto a dover fissare il limite di velocità e abbia la responsabilità di decidere l’esatta posizione e non il semplice km della postazione di controllo, troppo spesso piazzato in modo nascosto dai comuni subito dopo una curva e non correttamente segnalato e visibile come prevede il Cds» prosegue Dona.