Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il virologo Pregliasco: "Vaccino obbligatorio? Difficile, i no vax creerebbero problemi"

  • a
  • a
  • a

"L’obbligatorietà della vaccinazione è dal punto di vista della sanità pubblica il sistema più efficiente per raggiungere grandi coperture", ma è anche una strategia che "crea problemi: i no mask e i no vax continuano a imperversare in modo assurdo e tutto questo rende più difficile l’adesione a un obbligo". Lo ha sottolineato ad "Agorà" su Rai3 il virologo dell’università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, parlando dell’importanza della vaccinazione anti-influenza nella stagione alle porte - concomitante con la "circolazione endemica" di Covid 19 - ma anche pensando alla gestione del futuro vaccino contro Sars-CoV-2. Per evitare l’effetto combinato influenza-Covid, sul vaccino antinfluenzale "quest’anno è davvero necessaria una raccomandazione forte", spiega il direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi di Milano, ricordando che "ad oggi solo il 50% circa degli over 65 si vaccina".