Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in gravidanza, studio italiano: "Può trasmettersi nel pancione dalla mamma al bimbo"

  • a
  • a
  • a

Sebbene sia un evento raro, il coronavirus Sars-CoV-2 si può trasmettere dalla mamma al bebè nel pancione, attraverso la placenta. A portare ulteriore prove della possibile ’trasmissione verticale' dell’infezione è uno studio italiano condotto da un team di ricercatori coordinato da Fabio Facchetti, direttore del Laboratorio di Anatomia patologica dell’università degli Studi di Brescia - Spedali Civili.

Nello studio, pubblicato sul numero di settembre della rivista ’EBioMedicine' del gruppo editoriale ’The Lancet’, gli scienziati hanno esaminato la placenta di una giovane donna ricoverata alla 37esima settimana di gravidanza per la comparsa di febbre e altri sintomi ricollegabili a Covid-19.

La donna, risultata poi positiva al virus, ha dato alla luce per parto indotto un neonato maschio che a 24 ore dalla nascita è risultato positivo, sviluppando polmonite con difficoltà respiratoria. Attraverso varie tecniche di indagine, i ricercatori hanno dimostrato la presenza di Sars-CoV-2 in diverse componenti della placenta, appartenenti sia alla madre (cellule infiammatorie nel sangue materno), che al feto. Al lavoro hanno collaborato il Reparto di Virologia dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (Antonio Lavazza), la Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’ateneo bresciano/Spedali Civili diretta da Enrico Sartori, l’Ifom di Milano (Stefano Casola) e l’Unità di immunologia oncologica dell’università di Palermo (Claudio Tripodo).