Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Truffa: finte sordomute raccolgono soldi per associazione di volontariato

  • a
  • a
  • a

Fingendosi sordomute, con tanto di tesserino di un’associazione, due ragazze rumene chiedevano soldi ai passanti a Giovinazzo, in provincia di Bari, facendo leva sul buon cuore delle persone, ma era tutto falso. Sono state scoperte e denunciate dai carabinieri. L’episodio è avvenuto lungo l’affollato lungomare, in pieno centro storico. Le due giovani hanno truffato tante brave e generose persone che hanno creduto dopo essere state avvicinate dalle ragazze che hanno esibito una cartellina con un documento riportante l’intestazione di un fantomatico ente per disabili, su cui si indicava una raccolta fondi per la costruzione di un centro per bambini poveri. Con questo stratagemma chiedevano e si facevano consegnare soldi da destinare alla causa, con donazioni di 5, 10 o 20 euro. Tra i vari passanti, le due ragazze hanno avvicinato anche un carabiniere, libero dal servizio, che dopo aver visto il documento si è insospettito e si è qualificato per approfondire gli accertamenti. Le giovani rumene, ormai scoperte, hanno tentato di allontanarsi frettolosamente, provando anche a disfarsi della falsa documentazione, ma poco dopo sono state bloccate da una pattuglia di carabinieri presente sul lungomare per servizi di controllo anti-Covid19. In caserma le ragazze sono state trovate in possesso di tre elenchi firmati da persone che generosamente avevano donato soldi alle due per fini benefici. Trovata e sequestrata la somma di circa 200 euro, frutto delle donazioni.