Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stallone al Giffoni festival: "Ho esaudito tutti i miei sogni, ora aiuto i giovani a realizzare i loro"

  • a
  • a
  • a

"Ho realizzato tutti i miei sogni, ora sento di aiutare giovani scrittori e registi a realizzare i loro". Queste le parole di Sylvester Stallone in videocollegamento con Ferrara per il Giffoni film festival. "È importante che si possa comunicare l’idea di non arrendersi mai e di andare avanti - ha spiegato l'attore -. Ai giovani che si avvicinano al cinema dico: scrivete qualcosa che abbia a che fare con la difficoltà nel realizzare delle prove, superarle e ottenere risultati. Rocky è uno che ha un sogno. E a volte i sogni diventano realtà". L’ ovazione da Ferrara è poi partita quando l’interprete di Rocky ha mostrato in collegamento la statuetta dell’Oscar vinto nel 1977, raccontando quel momento: "Avevo 30 anni, da lì ho realizzato tutti i miei obiettivi", ha detto. Poi uno sguardo sul futuro Stallone lo ha gettato anche parlando di Samaritan, il suo nuovo film (le riprese sono state fermate per la pandemia): un thriller d’azione sui supereroi americani. Infine quando i ragazzi gli chiedono una preferenza sui registi, lui cita alcuni dei grandi: da Francis Ford Coppola ai fratelli Russo e Michael Bay, ma alla fine - scherza - "il regista con cui mi trovo meglio sono io".