Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Toscana, muore nell'auto finita nella scarpata: il giorno prima in un video aveva detto che la strada non era sicura

  • a
  • a
  • a

vigili del fuoco del comando di  Prato sono intervenuti alle 1:00 di questa notte, mercoledì 5 agosto, in località Migliana, nel comune di Cantagallo, per un incidente stradale nel quale un veicolo è uscito di strada finendo nella scarpata sottostante per circa 30 metri.

Quattro le persone a bordo, due sono uscite da sole, una è stata estratta dal personale intervenuto e affidata ai sanitari mentre per la quarta, un uomo di 46 anni, purtroppo il medico del 118 ha constatato il decesso. Le operazioni sono state lunghe e difficoltose, sul posto oltre alla squadra di Montemurlo anche due mezzi dalla centrale con attrezzature specifiche e personale SAF (speleo alpino fluviale). Sul posto anche i carabinieri per accertare la dinamica dell’accaduto.

La vittima, riferisce Il Tirreno, è Elenio Pacini che martedì ha condiviso un video nel quale se la prendeva col sindaco di Cantagallo, Guglielmo Bongiorno, accusandolo di non aver messo il guard rail nel tratto in cui è in corso il taglio degli alberi sul versante della collina e lo invita a smettere di fare campagna elettorale criticando il segretario della Lega, Matteo Salvini e a occuparsi delle sue strade.


In realtà - fa notare la fonte - nel tratto dove si è verificato l'incidente, duecento metri più avanti, il guard rail c'è, ma il conducente della Kia ne ha abbattuto un tratto di oltre 10 metri prima che l'auto cadesse nella scarpata sottostante. Sull'asfalto non sono rimasti segni di frenata e al momento l'ipotesi è che il conducente abbia perso il controllo dell'auto, che procedeva a forte velocità. Sono in corso gli esami per accertare le condizioni psicofisiche dell'uomo che era al volante, il più giovane dei quattro.