Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, monsignor Vincenzo Paglia: "No al vaccino per pochi. E' la stessa tempesta per tutti, ma non la stessa barca"

  • a
  • a
  • a

Diseguaglianze troppo accentuate e no al vaccino anti Covid per pochi. E' l'estrema sintesi dell'intervista rilasciata da monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita e già vescovo di Terni (2000-2012) al Corriere della Sera. Prendendo spunto dal Coronavirus, Paglia spiega che a suo avviso occorre "equilibrare meglio la produzione e la distribuzione delle risorse investite nella prevenzione e nella cura. Attenzione ai grandi ospedali e ai centri specializzati, ma anche alle reti territoriali, all'economia familiare, alla sussidiarietà. Occorrono comportamenti responsabili per tutelare il proprio benessere ma anche quello degli altri". Secondo Paglia "la ricerca sui vaccini non può rispondere solo agli interessi di pochi ma deve svolgersi con responsabilità a vantaggio di tutti". "La pandemia - aggiunge - accentua le disuguaglianze: siamo tutti nella stessa tempesta, ma non sulla stessa barca. Le più fragili affondano. Il nostro modello di sviluppo ci ha portati fin qui, mettendoci in ginocchio. La scienza non ha risposte definitive. Dobbiamo riflettere".