Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alex Zanardi resta grave, slitta l'uscita dal coma farmacologico: martedì ipotesi risveglio

  • a
  • a
  • a

 Permangono stabili, con un quadro neurologico definito sempre «grave», le condizioni di Alex  Zanardi, ricoverato in prognosi riservata dal 19 giugno scorso nel reparto di terapia intensiva del policlinico universitario di Santa Maria alle Scotte di Siena.

 

L’ex pilota di Formula 1, che da quando è in ospedale, è stato sottoposto a tre interventi da parte dello staff di specialisti che lo stanno seguendo, è sempre in coma farmacologico. L’ipotizzato risveglio graduale, con la riduzione della sedazione, sarà valutato a partire dalla prossima settimana. Già martedì o mercoledì i medici potrebbero decidere di ridurre il coma farmacologico per verificare il quadro neurologico dopo il violento impatto del campione paralimpico che è andato a sbattere contro un tir con la sua handbike mentre percorreva la strada provinciale 146 nel tratto tra il comune di Pienza e il comune di San Quirico d’Orcia in provincia di Siena.