Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianni Mura, arrestato fan estorsore: "Minacce di morte e soldi, in dieci anni si è fatto versare oltre 60mila euro"

Lo stalker ha agitato anche dopo la morte del giornalista nei confronti della moglie che lo ha denunciato

  • a
  • a
  • a

Un'incredibile storia di estorsione, continuata anche dopo la morte. Gianni Mura, giornalista e storica firma di La Repubblica per cui ha scritto di calcio, ciclismo ed enogastronomia, venuto a mancare lo scorso marzo in seguito a un malore a Senigallia, è stato per anni vittima di un estorsore arrestato nelle ultime ore. Si tratta di un uomo di 47 anni, Francesco Gaspari residente a Verona ma originario di Cles (Trento), ora ai domiciliari, che secondo le indagini dei carabinieri di Milano avrebbe più volte minacciato - anche di morte - Gianni Mura riuscendo a farsi versare, secondo quanto appurato, tanti soldi: almeno 61.500 euro.

Tentativi di estorsione sarebbero continuati anche dopo la morte del giornalista, nei confronti della moglie Paola. E' stata lei stessa a presentarsi ai carabinieri per denunciare quanto accaduto dopo aver appreso da un collaboratore del marito l'esistenza del presunto estorsore. L'uomo si era presentato 10 anni fa come un lettore a Mura, che lo aveva aiutato con piccole cifre. Si ritiene però che il denaro estorto possa essere di più (forse più di 80mila euro). Mura - uomo dal grande cuore - lo aveva aiutato a trovare un lavoro (bibliotecario a Pordenone) il cui stipendio però non soddisfaceva il veronese che avrebbe dato il via a minacce e richieste di denaro sempre più pressanti. 


''O mi dai 5mila euro - scrive in uno dei messaggi inviati a Mura - o verrò a Milano e farò fuori te o Paola''. E ancora ''mi dai 5mila euro domani o o ti getto per sempre con uno sputo in faccia nella fossa comune dei morti maledetti o ti scateno addosso un tale esercito di violenza quale non ha mai veduto''. Minacce che sono proseguite nel corso del tempo fino a marzo 2020, quanto la persona ha deciso di alzare il tiro e scrivere: ''30mila euro subito sul mio conto entro lunedì 9 marzo 2020. Sei disposto a rinunciare a P. in cambio della somma sopracitata?''.