Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus e maltempo, crollano le presenze nelle spiagge italiane

  • a
  • a
  • a

Inizio d'estate da dimenticare per le spiagge italiane. Coronavirus, maltempo e crisi economica hanno fatto letteralmente crollare le presenze rispetto al passato. E' un inizio da dimenticare secondo il Sindacato italiano balneari Fipe/Confcommercio. Le presenze sulle spiagge nel mese di giugno, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, toccano percentuali fino al -80% in Sardegna. Ma anche altrove solo segni meno, come il -75% di Lazio e Molise e il -70% in Basilicata e Campania. Si passa poi dal -65% in Friuli Venezia Giulia, al -60% in Sicilia, dal -55% in Calabria alla metà in meno in Abruzzo e Veneto, fino al -45% in Liguria e Marche, -40% in Emilia-Romagna e Puglia e il 30% in meno in Toscana.