Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Bergamo ricorda le vittime. Mattarella: "Riflettere su errori. Ripartenza strada stretta e in salita"

  • a
  • a
  • a

"Ricordare significa riflettere, seriamente, con rigorosa precisione, su ciò che non ha funzionato, sulle carenze di sistema, sugli errori da evitare di ripetere. Significa allo stesso modo rammentare il valore di quanto di positivo si è manifestato. La straordinaria disponibilità e umanità di medici, infermieri, personale sanitario, pubblici amministratori, donne e uomini della Protezione civile, militari, Forze dell’Ordine, volontari. Vanno ringraziati: oggi e in futuro". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo discorso alla commemorazione delle vittime da Coronavirus al cimitero monumentale di Bergamo. "La strada della ripartenza è stretta e in salita - ha aggiunto - Va percorsa con coraggio e determinazione. Con tenacia, con ostinazione, con spirito di sacrificio. Sono le doti di questa terra, che oggi parlano a tutta l’Italia per dire che insieme possiamo guardare con fiducia al nostro futuro".