Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La cantante e musicista umbro sarda Sara Marini finalista al prestigioso Premio Luigi Tenco

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Con l'album uscito nel 2019 "Torrendeadomo-Ritorno a casa" -  il suo secondo - la cantante e musicista umbro sarda Sara Marini, da anni attiva nella ricerca di musiche tradizionali della nostra regione e non solo, ha conquistato la finale del prestigioso Premio Luigi Tenco, per la categoria "Album in dialetto". Con lei hanno collaborato Claudia Fofi, Goffredo Degli Esposti, Paolo Ceccarelli, Francesco Savoretti, Lorenzo Cannelli, Fabia Salvucci, Monica Neri, Davide Ambrogio, Valentina Paiella, Franz Piombino, Nicolina Marini e Giorgia Gigì Gaggiotti. Torrendeadomo è un racconto di viaggio tra due isole: la Sardegna circondata dal mare, sensazione di infinito e di apertura totale verso l’ignoto, e l’Umbria, “isola” circondata dai monti che si ergono solitari, come a proteggere le nostre vite. Un viaggio tra la lingua sarda e un’altra lingua, che dal dialetto eugubino arriva all’italiano.  Sara Marini è attualmente impegnata in vari ensemble, dove interpreta musica popolare di diversa provenienza, tra cui "Djelem do Mar" progetto di musica etnopopolare ed etnoelettronica riguardante il Mediterraneo e oltre, "Alma Negra" progetto di musica tradizionale sudamericana. Per quanto riguarda il Premio Tenco, dopo la seconda votazione che terminerà lunedì 29 giugno, verrà proclamato il vincitore di ogni sezione. Le targhe verranno assegnate ai vincitori nella prossima edizione in programma al teatro Ariston dal 22 al 24 ottobre. Lo scorso anno nella categoria “Album in dialetto” aveva trionfato Enzo Gragnaniello. A livello assoluto il vincitore era stato Vinicio Capossela. Tra i finalisti 2020 ci sono anche Brunori Sas e Diodato, ultimo vincitore del festival di Sanremo.