Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Casa a luci rosse a pochi minuti dal Vaticano. Arrestato lo sfruttatore: è un ventenne straniero

  • a
  • a
  • a

 

Una casa a luci rosse nel centro di Roma. Prostitute in piazza Irnerio, a pochi chilometri dal Vaticano. La casa di appuntamenti è stata smantellata dai carabinieri di Roma San Pietro e della stazione Madonna del Riposo. Dopo una serie di osservazioni per il continuo via vai in un appartamenti di via Pier delle Vigne, i militari hanno fatto scattare il blitz dopo aver controllato uno dei probabili clienti.  Proprio al momento del suo ingresso nell’appartamento, i carabinieri hanno assistito alla consegna di denaro da parte di una delle donne che si prostituiva nel seminterrato di una tranquilla palazzina, nelle mani di un uomo – un cittadino romeno di 20 anni, nella Capitale senza fissa dimora e incensurato - risultato il gestore dell'attività. Vistosi oramai scoperto, il ragazzo si è scagliato contro i militari tentando di guadagnare la fuga ma è stato bloccato dopo una breve colluttazione. Nei suoi confronti è scattato l’arresto con le accuse di sfruttamento della prostituzione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. In tasca aveva 450 euro, sequestrati poiché ritenuti provento dell’attività. Delle 4 donne impiegate nella casa, tutte di età compresa tra i 20 e 32 anni, in due hanno tentato di approfittare del parapiglia creato dal 20enne per eludere il controllo, minacciando i carabinieri con un coltello da cucina di 10 cm: per loro è scattata la denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale.