Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sisma in Giappone: almeno 35 morti e 600 feriti

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

È salito ad almeno 35 morti il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 6.7 (epicentro nell'isola di Hokkaido) che il 6 settembre 2018 ha colpito una vasta area del nord del Giappone, mentre l'8 settembre 2018 ancora 3 persone risultano disperse. A renderlo noto sono state le autorità locali. Oltre 600 persone sono rimaste ferite.  «Vicinanza alle famiglie colpite dai catastrofici eventi abbattutisi sul Giappone. L'Italia è solidale con l'amico popolo giapponese». È quanto si legge nel tweet pubblicato dall'Ambasciata d'Italia in Giappone. La maggior parte delle vittime si è registrate nella città di Atsuma, dove numerose abitazioni sono state seppellite da frane e smottamenti. A Sapporo, capoluogo dell'isola, a circa 50 chilometri a nord-ovest di Atsuma, almeno 87 persone sono rimaste ferite, secondo l'agenzia di stampa Kyodo. In totale i soccorritori all'opera sono 40.000. Le autorità di Hokkaido hanno immediatamente dispiegato circa 4.000 soldati in operazioni di ricerca e soccorso nelle aree colpite, mentre il governo ha istituito un'unita di crisi, approvando l'invio di 25mila uomini delle forze di Autodifesa. Il sisma è stato seguito da una serie di scosse di assestamento, ha detto l'Agenzia meteorologica nazionale