Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Forti terremoti in Turchia e a Puerto Rico

Nella foto l'epicentro della scossa di magnitudo 6.0 con epicentro a Porto Rico (Fonte: Ingv)

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Due forti terremoti sono stati registrati nel pomeriggio dell'11 gennaio 2020.   Il più forte - di magnitudo 6.0 - ha colpito l'isola di Porto Rico, nei Caraibi. Lo ha fatto sapere l'Istituto geologico statunitense, precisando che la scossa ha colpito a 18 chilometri a sud da Indios, a una profondità di 10 chilometri. Secondo i rilevamenti dell'Ingv, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che ha registrato la scossa con gli strumenti della sala sismica di Roma, l'evento è accaduto alle ore 13.54 italiane, le 8.54 dei Caraibi. La seconda scossa, di magnitudo 4.7, ha invece colpito alle ore 14.37 italiane la Turchia, con epicentro nelle vicnanze della città di Istanbul. La scossa è stata registrata a 7,9 chilometri di profondità nel Mar di Marimara, al largo della parte europea di Istanbul. La scossa odierna in Turchia fa seguito a quelle di magnitudo 4,6 e 5,8 registrate a settembre nella stessa area. - Ore 16.13: L'agenzia di stampa LaPresse riferisce di scene  di panico, in Turchia, soprattutto nella zona a sudovest di Instanbul. E cita come fonte della notizia il media Hurriyet, che ha sua volta riporta che secondo l'Osservatorio sismico locale il sisma ha avuto ipocentro a 16 chilometri di profondità. "La scossa - scrive ancora LaPresse - è stata percepita anche nelle vicine province. Il 17 agosto 1999 un terremoto di magnitudo 7,5 colpì la regione, la più densamente popolata del Paese: morirono 17.480 persone e 600mila restarono senza casa". - Ore 16.20: Le televisioni turche riferiscono che "al momento non si segnalano danni, ma solo scene di panico per la forte scossa avvenuta nei pressi di Istanbul". - Ore 16.25: Secondo le televisioni turche nell'area di Istanbul e dei Dardanellli nelle ultime 10 ore sarebbero state registrate ben 61 scosse telluriche di varia entità.