Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Suicida dopo la conferma della condanna a 30 anni per aver ucciso la fidanzata

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

A quarantott'ore dalla conferma della condanna a 30 anni per aver ucciso la fidanzata, ha deciso di suicidarsi. A togliersi la vita è stato Francesco Mazzega, il cui corpo è stato trovato nel giardino dell'abitazione dove si trovava agli arresti domiciliari. Mazzega era stato ritenuto colpevole della morte di Nadia Orlando, avvenuta il 31 luglio 2017 a Vidulis di Dignano, in Friuli. Il tribunale di Udine aveva condannato il 38enne di Muzzana del Turgnano a 30 anni con sentenza emessa l'11 luglio 2018. Venerdì 29 novembre 2019 la conferma della sentenza da parte della Corte d'assise d'appello. LEGGI ANCHE Telefona alla figlia e poi si toglie la vita