Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gioco erotico con la webcam: muore strangolato dalla cinta

default_image

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Si erano conosciuti in chat e stavano facendo un gioco erotico. Ma qualcosa è andato storto e il più giovane dei due è morto strangolato dalla cinta che aveva appeso al soffitto con l'intenzione di simulare soltanto un'impiccagione e provare maggiore piacere sessuale riducendo drasticamente la respirazione. Protagonisti un 35enne di Trento e un pensionato 65enne di Bologna. Ne dà notizia il 27 novembre 2019 il Corriere della Sera nell'edizione online di Bologna. A dare l'allarme è stato il 65enne di Bologna che ha assistito in diretta webcam alla tragedia.  "I due, - scrive il Corriere - si erano conosciuti da poco in chat. Avviate le ricerche da parte dei carabinieri di Bologna, tramite l'indirizzo Ip del ragazzo, i militari sono risaliti alla sua casa di Trento, avvertendo subito i colleghi sul territorio, che a loro volta hanno avvisato la Polizia di Stato, competente nella zona. Una volta entrati nell'abitazione, dove il giovane era da solo, gli agenti lo hanno trovato già morto per asfissia, con una cintura stretta al collo e legata al soffitto.Dai messaggi che i due si erano scambiati prima della tragedia non emergono dettagli che possano far pensare ad un presunto reato di istigazione al suicidio".