Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Va in giardino e muore dilaniata dai cinghiali

Cinghiali avvertiti

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Esce di casa per andare in giardino, ma viene attaccata da un gruppo di cinghiali e uccisa. Il suo corpo è stato poi martoriato dagli stessi animali. E' accaduto domenica 24 novembre 2019 a Anahuac, una zona rurale del sud est del Texas domenica scorsa. Ne dà notizia il sito on line del Daily Mail. La donna -  riferisce il quotidiano britannico  - aveva 59 anni e si chiamava Christine Rollins. Lavorava come badante presso la famiglia proprietaria della casa  lungo la Higway 61 dove è avvenuta la tragedia. Lo sceriffo della contea di Chambers, Brian Hawthorn - aggiungono i media texani -,  intervenuto sul luogo, ha descritto la scena che gli si è presentata agli occhi  come "una delle cose peggiori mai viste nella vita". Il corpo era stato dilaniato. Lo sceriffo ha anche affermato che le aggressioni di cinghiali agli uomini sono fatti molto rari nel Texas e in tutti gli Stati Unisti si conoscono soltanto sei precedenti storici. L'allarme è stato lanciato dalla padrona di casa, una 84enne, che quando non ha visto rientrare la badante è uscita per cercarla e ha trovato il corpo della donna tra la sua auto e la porta di casa. L'autopsia si è resa necessaria perché il corpo era così martoriato che la polizia inizialmente non riusciva a credere che potesse essere stato attaccato dai cinghiali. La loro presenza era evidente per le tante orme lasciate sul terreno, ma gli investigatori hanno voluto la certezza degli esami medici per escludere categoricamente altre possibili cause della morte. "Il cadavere era così ridotto male - ha detto un poliziotto - che si poteva persino ipotizzare che fosse stato smembrato da un meticoloso assassino con un gioco disgustoso".