Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Frana sui binari blocca un treno. Intera valle isolata

default_image

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

E' di nuovo emergenza a causa dei danni del maltempo in Alto Adige. La Val Pusteria nella mattinata del 18 novembre 2019  è isolata. «La situazione è molto seria. Stiamo cercando di fare il meglio, ma la natura è più forte di noi tutti. Speriamo di sbloccare lo stato viabilità entro le 12». Lo ha detto all'Adnkronos Martin Ausserdorfer, sindaco di San Lorenzo in Sebato, comune della provincia di Bolzano, invitando i cittadini a stare a casa. Ecco il bilancio nell'area: un treno questa mattina è rimasto bloccato senza in realtà deragliare (contrariamente a certe notizie inesatte circolate in mattinata) nei pressi di Rio Pusteria, a causa di una frana finita sul binario a Fortezza in direzione Brunico. I passeggeri sono stati fatti scendere dalle carrozze. Nessun ferito. Nel Comune di San Lorenzo, a causa di una frana, alberi sono caduti sulla linea ferroviaria come su tutte le strade provinciali e comunali. Neve, pioggia, terreni umidi ma non ancora gelati hanno ingenerato un processo di continuo smottamento del terreno. In Val Pusteria sono bloccati per motivi di sicurezza tutti gli accessi dalle 22 di ieri sera 17 novembre 2019: la strada statale tra Chienes e San Lorenzo, la Strada del Sole, come anche le strade interpoderali. In corso operazioni di messa in sicurezza, coadiuvate da geologi, carabinieri, vigili del fuoco, come intense operazioni di drenaggio del terreno. Il sindaco ha lanciato un appello alla cittadinanza: «Rimanete a casa. Stiamo lavorando per portare la situazione alla normalità ma ogni macchina in più in strada crea caos e rallenta la normalizzazione dell'esercizio».