Forte terremoto in Abruzzo alle 18.35 M.4.4

L'epicentro della scossa M.4.4 nella mappa diffusa dall'Ingv

TORNA LA PAURA

Forte terremoto in Abruzzo alle 18.35 M.4.4

07.11.2019 - 21:13

0

**** NOTIZIA IN RETE DALLE ORE 18.37  ****

Forte terremoto alle ore 18.35 del 7 novembre 2019. Epicentro in provincia di L'Aquila. Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) informa che la scossa è stata di Magnitudo 4.4 (la stima provvisoria era tra  4.4 e 4.9).

La scossa è arrivata dopo uno sciame sismico (clicca qui per leggere cosa sta accadendo secondo Ingv)  iniziato nella notte. La scossa più forte, prima di quella di magnitudo 4.4, era stata di magnitudo 2.8, è avvenuta all'1.13 di notte, preceduta da una di magnitudo 2.2 - alle 22.53 del 6 novembre - e seguita da una di magnitudo 2.5 alle 4.39 della mattina del 7 novembre. Tutti i  terremoti sono stati distintamente avvertiti dalla popolazione al confine tra Abruzzo e Lazio. E proprio per questo in via precauzionale il sindaco di Balsorano, Antonella Buffone, aveva disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado. 

- Ore 18.42: L'agenzia Adnkronos batte in rete la notizia della scossa.

- Ore 18.43: Il GR1 interrompe il notiziario per dare la notizia.

- Ore 18.45: Si apprende che l'alta stima provvisoria della scossa ha immediatamente messo in allerta il sistema nazionale di Protezione civile.

- Ore 18.47: Via Twitter Ingv informa che la stima della scossa è di magnitudo 4.4. Epicentro a Balsorano (L'Aquila). L’epicentro è stato localizzato a 5 km a sud est della città abruzzese, e a una profondità di 14 km.

- Ore 18.51: Il Gr1 dà notizia che la forte scossa è stata avvertita anche nel Lazio. E aggiunge che finora  non vengono segnalati danni al persona.

- Ore 18.55: « Terremoto L’Aquila aggiornamento ore 18.55. La nostra sala situazione Italia è in contatto con le strutture di protezione civile sul territorio. Verifiche in corso». Così su Twitter il dipartimento della Protezione civile.

- Ore 19.00: Arrivano segnalazioni che la scossa è stata distintamente avvertita anche a Roma. Su Twitter si diffondono le testimonianze di molte persone residenti nella capitale e nel Lazio. "A Roma è ballato tutto", scrive Monica in risposta a un tweet di Ingv.

- Ore 19.05: Ingv mezz'ora dopo la scossa ha ricevuto segnalazioni da cittadini che ne hanno avvertito gli effetti da molte località dell'Abruzzo, del Molise, del Lazio e della Campania. In particolare da: Balsorano, Pescosolido, Sora, Campoli Abbennino, Broccostella, San Vincenzo Valle Roveto, Isola del Liri, Villavalelonga, Arpino, Pescasseroli, Lecce nei Marsi. Numerose segnalazioni anche da Latina, Velletri, Tivoli, Guidonia Montecelio, Chieti, Aprilia, Anzio, Pescara, Pomezia, Montesilvano, Roma, Teramo e Caserta.

- Ore 19.16: «Al momento non si segnalano danni né a cose né a persone». Lo ha detto all’Adnkronos il vicesindaco di Balsorano Gianni Valentini, paese a 5 km dall’epicentro della scossa di terremoto di magnitudo 4.4. «Le scuole erano già state chiuse ieri, la protezione civile è stata allertata e stiamo a vedere come evolve la situazione», ha aggiunto il vicesindaco.

- Ore 19.19: «Ho avuto adesso notizia dal 118, tanta paura ma nessun danno». Lo dice a LaPresse il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in merito alla scossa di terremoto al confine fra Abruzzo e Lazio a margine della presentazione del libro di Maurizio Molinari.

- Ore 19.20: Dopo la scossa di terremoto di magnitudo 4.4 registrata nell’Aquilano, «ci sono pervenute solo molte richieste di informazioni, al momento non ci sono state richieste di soccorso o segnalazioni di danni». Lo hanno riferito i vigili del fuoco all'Adnkronos precisando che sono giunte alla Sala Operativa tante telefonate da L’Aquila e da Frosinone.

- Ore 19.45:  «Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo ha attivato le proprie unità di crisi per la verifica dei danni e la messa in sicurezza del patrimonio culturale eventualmente danneggiato dalla scossa di terremoto registrata questo pomeriggio dagli strumenti dell’istituto nazionale di geofisica in provincia de L’Aquila». Lo comunica il segretario Generale del Mibact, Salvo Nastasi.

- Ore 19.46: A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia tra le province di Frosinone e L’Aquila alle ore 18.35, con magnitudo ML 4.4, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile. Dalle verifiche effettuate, l’evento, con epicentro localizzato tra i comuni di Balsorano in provincia dell’Aquila, Pescosolido e Sora in provincia di Frosinone risulta avvertito dalla popolazione, ma non sono stati registrati danni a persone o cose. Lo comunica in una nota la Protezione Civile.

- Ore 19.48: Rfi informa che alle 18.40 il traffico ferroviario sulle linee Sulmona - Avezzano, Roccasecca - Avezzano e fra Ceprano e Cassino (linea Roma - Cassino), è sospeso, in via precauzionale, per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura da parte dei tecnici di Rfi a seguito di un scossa di terremoto che ha interessato il territorio fra l’Abruzzo e il Lazio. Lo rende noto Rfi. Sulla linea AV Roma - Napoli, per lo stesso motivo, i treni già in viaggio procedono con limitazione di velocità fino alla verifica dei tecnici di Rfi. Gli altri convogli percorrono l’itinerario alternativo via Formia.

- Ore 20.18: Si apprende da un lancio dell'agenzia Adnkronos che squadre di verifica di Strada dei Parchi e dei tecnici di Infra Engineering stanno effettuando l’ispezione visiva dei viadotti che ricadono nell’area della Marsica dove si è registrata una scossa simica di magnitudo 4.4, nell’area di Balsorano. La società in una nota riferisce che non si registrano danni alle strutture autostradali e il traffico è regolare. In quest’area, continua la società, dal 2017 si lavora proprio in un’ottica di sicurezza in caso di sisma.

Nell’area marsicana vicina al cratere sismico ci sono cinque viadotti e sono il Viadotto Santa Iona, quello di Paterno, dove sono stati impiantati i sistemi che impediscono lo scalinamento degli impalcati autostradali in caso di sisma. Mentre per gli altri viadotti interessati, ovvero quello di Cerchio e di Collarmele, oltre all’impianto di antiscalinamento sono stati realizzati lavori di adeguamento sismico anche sulle pile. Infine, sul viadotto Ponte della Valle nel comune di Pescina, come gli altri dal 2017/18 ha l’antiscalinamento sismico, mentre in queste settimane si sta lavorando al rinforzo e all’adeguamento sismico delle pile. 

- Ore 20.19: Scuole chiuse domani, venerdì 8 novembre,  nella maggior parte dei Comuni della Ciociaria a seguito della scossa di terremoto che ha colpito l’aquilano e che è stata chiaramente avvertita nella zona tra Lazio e Abruzzo. In particolare sono state già emanate ordinanze per i Comuni di Sora, Cassino, Arpino e Isola del Liri. Il sindaco di Cassino Enzo Salera ha emanato l’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado compresi asili pubblici e privati «al fine di procedere alle verifiche degli elementi strutturali».

- Ore 21.01: Si apprende che la Protezione civile della Regione Abruzzo ha attivato l’operatività h24 della sala operativa dell’Aquila con lo stato di allerta, a seguito della forte scossa che nel pomeriggio ha interessato le aree interne della regione, con epicentro a Balsorano. Lo segnala una nota dell’amministrazione regionale, secondo cui tre squadre di volontari di protezione civile sono state inviate a supporto del sindaco di Balsorano che ha immediatamente rafforzato il Coc (Centro operativo comunale). Tante segnalazioni sono giunte a Prefettura, carabinieri, sindaci e vigili del fuoco ma - si specifica - non sono stati segnalati danni a cose e persone. «Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione», si legge ancora. Intanto, sono stati aperti i seguenti Coc: Morino, S. Vincenzo Valle Roveto, Villavallelonga, Balsorano, Civitella Valle Roveto. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Apre il primo negozio Nintendo a Tokyo: da Super Mario a Zelda

Apre il primo negozio Nintendo a Tokyo: da Super Mario a Zelda

Milano, 19 nov. (askanews) - Nintendo ha aperto il suo primo negozio a Tokyo. Migliaia di oggetti, piatti, tazze, pupazzi, dedicati al colosso dei videogiochi e ai suoi protagonisti, da Super Mario a Zelda. Lo store, a due passi dal celebre incrocio di Shibuya è parte di un nuovo complesso in città dedicato al mondo dei videogame.

 
Hong Kong, Pechino aumenta la pressione, studenti in fuga

Hong Kong, Pechino aumenta la pressione, studenti in fuga

Milano, 19 nov. (askanews) - Pechino aumenta la pressione su Hong Kong, mentre i repubblicani statunitensi sollecitano Donald Trump a sostenere pubblicamente i manifestanti. Sta diventando un affare sempre più internazionale la protesta pro-democrazia dell'ex colonia britannica. Alcuni studenti si sono arresi alla polizia, ma situazione resta incandescente. Oltre 100 studenti sono ancora ...

 
Paul McCartney in concerto in Italia: caccia ai biglietti

L'appuntamento

Paul McCartney in concerto in Italia: caccia ai biglietti

Fan di Paul McCartney e dei Beatles scatenati per la notizia di alcune date in Italia dell'ex componente dei quartetto di Liverpool. Il tour “Freshen Up Tour” farà tappa nel ...

19.11.2019

Vasco Rossi: "Non sono negoziabile". Da giovedì 21 novembre i biglietti dei concerti 2020

Musica

Vasco Rossi: "Non sono negoziabile". Il post che piace ai fan

"Questo sono io e non sono negoziabile". A due giorni dall'inizio della vendita generale dei biglietti del Non Stop Live Festival, Vasco Rossi pubblica uno dei suoi soliti ...

19.11.2019

Il video del nuovo singolo di Biagio Antonacci "Ci siamo capiti male"

Musica

Biagio Antonacci sceglie le azzurre della nazionale di nuoto sincronizzato e Villa Malliana per il video del nuovo singolo

È online il video di "Ci siamo capiti male", il nuovo singolo di Biagio Antonacci che anticipa "Chiaramente visibili dallo spazio", l’album disponibile dal prossimo 29 ...

18.11.2019