Sagre nel mirino della Finanza

LA MAXI TRUFFA

Tre falsi invalidi in famiglia: un cieco, un pazzo, un cardiopatico

07.11.2019 - 18:31

0

Tre falsi invalidi in una stessa famiglia: un cieco, un cardiopatico e un pazzo. Non è una barzelletta, ma la cruda realtà della cronaca.

I finanzieri del Comando Provinciale di Vicenza hanno infatti eseguito - dandone notizia il 7 novembre 2019 - un provvedimento di sequestro preventivo, cautelando somme di denaro e un immobile nella disponibilità di tre soggetti (di 66 anni, 40 anni e 69 anni), di origini straniere e appartenenti alla stessa famiglia, percettori di pensione di invalidità.

I militari delle Fiamme Gialle li hanno denunciati per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Gli accertamenti hanno riguardato la percezione da parte dei tre di pensioni di invalidità civile erogate dall’Inps e di altri emolumenti elargiti da vari enti pubblici, a fronte di patologie gravemente invalidanti (cecità assoluta, cardiopatia e menomazioni mentali), tali da impedire - almeno all’apparenza - lo svolgimento di qualsiasi attività lavorativa.

 I militari delle Fiamme Gialle - riferisce l'Adnkronos - hanno compiuto pedinamenti, sopralluoghi, acquisizioni di informazioni e di atti presso pubblici uffici, per ricostruire l’effettivo stile di vita dei tre. Sono state anche acquisite e analizzate da personale medico specializzato le cartelle cliniche e altri documenti sanitari riferiti a loro.

Gli esiti di questi ultimi accertamenti hanno evidenziato l’incoerenza tra le patologie lamentate dai tre soggetti indagati e il quotidiano stile di vita che conducevano. Si è così accertato che le somme corrisposte per l’invalidità patita da ciascuno di loro erano da considerarsi illegittimamente percepite.

I tre familiari sono stati denunciati per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Per loro è stata richiesta l’applicazione di misure cautelari reali, volte a bloccare con sequestro l’indebito profitto percepito a partire dal 2015.

L’autorità giudiziaria ha emesso un decreto di sequestro preventivo, che ha investito i conti correnti riconducibili agli indagati e quote di immobili di loro proprietà, per un ammontare pari a oltre 90.000 euro.

Eseguendo il sequestro, i militari della Guardia di Finanza di Vicenza hanno rilevato inoltre l’esistenza di un trust in cui erano confluiti una serie di fabbricati di proprietà di uno degli indagati, proprio per sottrarli al patrimonio sequestrabile.

In questo caso, gli approfondimenti condotti dai militari operanti hanno evidenziato come la costituzione del trust, istituito con atto notarile a maggio scorso, fosse stata pianificata al solo fine di impedire l’esproprio degli immobili da parte dell’autorità giudiziaria, simulandone l’alienazione.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Antonella Napoli, un'altra giornalista sotto protezione

Antonella Napoli, un'altra giornalista sotto protezione

Roma, 19 nov. (askanews) - Molti, troppi, giornalisti italiani sono sotto scorta e sotto sorveglianza perché minacciati a causa del loro lavoro. Ad askanews la giornalista e scrittrice Antonella Napoli, presidente di italians for Darfur, racconta la sua esperienza. Da mesi è sotto sorveglianza dopo essere stata minacciata dai Fratelli Musulmani per i suoi servizi giornalistici sul Sudan. "Sono ...

 
Antonella Napoli, un romanzo sull'orrore dei bambini soldati

Antonella Napoli, un romanzo sull'orrore dei bambini soldati

Roma, 19 nov. (askanews) - "Una realtà drammatica che non conosce fine". E un fenomeno che va ben oltre le endemiche guerre africane ma ritroviamo nel pieno del conflitto siriano, con Daesh, e in molti conflitti in Asia o America Latina. La piaga dei bambini soldato è ancora aperta e Antonella Napoli, giornalista, scrittrice, presidente di Italians for Darfur ha dedicato al tema un romanzo: ...

 
Bolivia, gas lacrimogeni contro i sostenitori di Evo Morales

Bolivia, gas lacrimogeni contro i sostenitori di Evo Morales

La Paz, 19 nov. (askanews) - Migliaia di sostenitori di Evo Morales sono scesi in strada nella capitale boliviana La Paz, con la polizia che li ha dispersi con i gas lacrimogeni, per chiedere le dimissioni della presidente ad interim Jeanine Anez. Intanto la Chiesa Cattolica, molto influente nel Paese, ha auspicato un dialogo nazionale per mettere fine a oltre un mese di violenti proteste che ...

 
Apre il primo negozio Nintendo a Tokyo: da Super Mario a Zelda

Apre il primo negozio Nintendo a Tokyo: da Super Mario a Zelda

Milano, 19 nov. (askanews) - Nintendo ha aperto il suo primo negozio a Tokyo. Migliaia di oggetti, piatti, tazze, pupazzi, dedicati al colosso dei videogiochi e ai suoi protagonisti, da Super Mario a Zelda. Lo store, a due passi dal celebre incrocio di Shibuya è parte di un nuovo complesso in città dedicato al mondo dei videogame.

 
Miss Blumare, due umbre in finale

Umbria

Miss Blumare, due umbre tra le finaliste finale

C’erano anche le umbre Sofia Minchiatti ed Eva Bettini tra le 56 candidate alla finale nazionale della 12esima edizione di Miss Blumare 2019. Il concorso di bellezza ha avuto ...

19.11.2019

Paul McCartney in concerto in Italia: caccia ai biglietti

L'appuntamento

Paul McCartney in concerto in Italia: caccia ai biglietti

Fan di Paul McCartney e dei Beatles scatenati per la notizia di alcune date in Italia dell'ex componente dei quartetto di Liverpool. Il tour “Freshen Up Tour” farà tappa nel ...

19.11.2019

Vasco Rossi: "Non sono negoziabile". Da giovedì 21 novembre i biglietti dei concerti 2020

Musica

Vasco Rossi: "Non sono negoziabile". Il post che piace ai fan

"Questo sono io e non sono negoziabile". A due giorni dall'inizio della vendita generale dei biglietti del Non Stop Live Festival, Vasco Rossi pubblica uno dei suoi soliti ...

19.11.2019