Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto devasta il Kashmir: 23 morti e oltre 400 feriti

Terremoto in Pakista: una delle immagini diffuse via Twitter

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Una forte scossa di terremoto ha colpito il 14 settembre 2019 il Pakistan e in particolare la regione del Kashmir amministrata da Islamabad. La scossa ha raggiunto magnitudo 5.8 alle ore 16.01 locali (quando in Italia erano le 13.01)  e l'epicentro del sisma è stato localizzato un chilometro a sud-est di Mirpur, città principale del Kashmir a una profondità di 10 chilometri.  Il terremoto ha causato numerosi morti e feriti e notevoli danni.  - Ore 17.00: Su Twitter diversi video mostrano auto intrappolate tra l'asfalto. Inviato l'esercito per le operazioni di salvataggio - Ore 18.30: Il bilancio parziale è  19 morti ed oltre 400 feriti. - Ore 20.03: Il bilancio delle vittime sale a 23. - Ore 19.08: Il portavoce delle forze armate pakistane Asif Ghafoor dichiara in un tweet, che è in corso una "spedizione di truppe dell'esercito con aviazione e squadre di supporto medico". Funzionari locali per la gestione delle catastrofi hanno riferito ad Al Jazeera che stanno ancora raccogliendo notizie dal sito del terremoto. "Abbiamo notizie di crepe nelle strade", ha dichiarato il funzionario di gestione del disastro Ammar Raza Shaikh. Un funzionario di polizia locale, inoltre, ha spiegato: "Ci sono molti danni alle infrastrutture a Mirpur". L'ultimo terremoto di forte intensità in Pakistan si era registrato nel 2005 e aveva causato la morte di più di 80mila persone.