Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scandalo Banca Etruria, il procuratore scrive a Casini

default_image

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Il procuratore di Arezzo Roberto Rossi ha inviato una lettera al presidente della commissione di inchiesta sulle Banche Pierferdinando Casini, in cui fornisce dei chiarimenti sulla parte della sua recente audizione in cui si faceva riferimento al coinvolgimento del padre di Maria Elena Boschi nella vicenda Banca Etruria. Lo si apprende da fonti della commissione. Casini ha fatto pervenire la missiva ai membri della bicamerale. Nel testo il magistrato aretino ha puntualizzato alcune parti della sua audizione su cui i parlamentari avevano manifestato delle perplessità. Rossi è finito nuovamente nell'occhio del ciclone perché nel corso dell'audizione davanti ai membri della commissione d'inchiesta non ha fatto menzione del fatto che Pierluigi Boschi era stato iscritto nel registro degli indagati per  i reati di falso in prospetto e ricorso abusivo al credito.