Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spari sui fedeli in una chiesa del Texas: almeno 27 morti, decine di feriti, coinvolti bambini. Ucciso il killer

(Foto di repertorio)

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Alle ore 20.50 (ora italiana) del 5 novembre 2017 le agenzie battono la notizia di una sparatoria in una chiesa, in Texas, nella città di Sutherland Springs nei pressi di San Antonio. La sparatoria sarebbe avvenuta poco prima delle ore 13 locali, quando in Italia erano circa le 20. Le prime notizie sono frammentarie. Si parla di un uomo armato che ha sparato numerosi colpi sui fedeli raccolti in chiesa per la funzione domenicale. Si parla subito anche di numerosi morti e feriti. - Ore 21.12 (ora italiana): arriva la notizia che la chiesa è di rito battista e che l'assalitore è stato ucciso dalla polizia. - Ore 21.13 (ora italiana): La polizia conferma che c'è stata una strage. Si contano almeno 27 vittime. L'uccisione dell'attentatore è avvenuta mentre l'uomo tentava di fuggire dal luogo della sparatoria. - Ore 21.19 (ora italiana): Sarebbero oltre 15 i feriti. Sherri Pomeroy, moglie del pastore della chiesa battista Frank Pomeroy, ha raccontato a Nbc News che il marito era fuori città nel momento della sparatoria, ma che in chiesa c'era loro figlia. L'uomo che ha aperto il fuoco, riferisce la polizia, è stato ucciso. Sul posto arrivano gli agenti dell'Fbi. - Ore 21.20 (ora italiana): Secondo un testimone sono oltre 20 i colpi esplosi dall'uomo armato. Il testimone ha udito gli spari, presumibilmente di un'arma automatica o semiautomatica, da una stazione di servizio che si trova di fronte alla chiesa. - Ore 21.27 (ora italiana): «Dio sia con la gente di Sutherland Springs, Texas. Fbi e forze dell'ordine sono scese in campo. Sto monitorando la situazione dal Giappone». Così su twitter il presidente Usa Donald Trump in merito alla sparatoria. - Ore 21.42 (ora italiana): Sale a 24 il numero dei feriti nella sparatoria. L'uomo che ha aperto il fuoco e che è stato poi ucciso dalla polizia non è stato ancora identificato. Ignoti al momento anche i motivi dell'aggressione ai fedeli. Sul posto è al lavoro l'Fbi e nessuna pista è esclusa. - Ore 22.01 (ora italiana): «Mentre i dettagli dell'orribile accaduto sono ancora sotto indagine, io e Cecilia desideriamo mandarvi i nostri più sinceri pensieri e preghiamo per tutti quelli che sono stati vittime di questo attacco malvagio». Lo dice il governatore repubblicano del Texas Greg Abbott. «Chiedo a tutti i texani di pregare per la comunità di Sutherland Springs in questo momento di lutto e perdita», aggiunge Abbott. - Ore 22.11 (ora italiana): Media americani riferiscono che tra le vittime ci sarebbero dei bambini. Imprecisato il loro numero, ma potrebbero essere molti. La cittadina texana è sconvolta: ha appena 400 residenti. - Ore 22.32 (ora italiana): Voci ufficiose sostengono che l'uomo ucciso potrebbe essere un bianco di 34 anni residente nella zona. La polizia non conferma, né smentisce. - Ore 22.42 (ora italiana): Arriva la conferma di almeno una bambina tra le vittime. Sarebbe una 13enne.