Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Altre accuse contro il produttore orco di Hollywood

default_image

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha avviato l'iter per ritirare la Legione d'onore consegnata dall'ex capo di Stato Nicolas Sarkozy al produttore Harvey Weinstein, accusato di molestie e violenza sessuale da numerose donne, tra cui Angelina Jolie (foto), Asia Argento e Gwyneth Paltrow. Lo conferma a Efe la presidenza francese. Macron ritiene che il potente produttore di Hollywood abbia avuto un "comportamento contrario all'onore", per cui ha chiesto alla Grande cancelleria della Legione d'onore di aprire un'indagine per determinare se il riconoscimento si possa ritirare. L'organo, incaricato di attribuire le prestigiose medaglie, dovrà emettere una raccomandazione dopo avere ascoltato, fra le altre, le opinioni del ministro francese degli Esteri Jean-Yves Le Drian. Sarà questa indagine a determinare se ci sarà effettivamente il ritiro dell'onorificenza a Weinstein e, in caso affermativo, la misura sarà adottata per decreto presidenziale. La medaglia fu assegnata a Weinstein da Sarkozy a marzo del 2012. Intanto La polizia di Londra indaga su tre nuove denunce di aggressione sessuale a carico del produttore di Hollywood. È quanto riferisce la Bbc, secondo cui si tratta di violenze che risalirebbero a 2010 e 2011 a Westminster e al 2015 a Camden. Le indagini su questi casi si aggiungono a quella relativa a una presunta aggressione da parte di Weinstein ai danni di una donna negli anni '80. La polizia precisa che in relazione a queste accuse non sono stati effettuati arresti.