Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Castrogiovanni, il gigante buono di Ballando con le stelle: "Mi avevano dato 6 mesi di vita"

Martin Castrogiovanni con Bebe Vio a

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Da quando compare tra i concorrenti di "Ballando con le stelle" è stato ribattezzato "il gigante buono", ma Martin Castrogiovanni, sotto l'aspetto di un grande e possente giocatore di rugby, nasconde un dramma. Lo ha rivelato lui stesso nella serata di sabato 18 marzo 2017 della popolare trasmissione di Rai Uno davanti alle telecamere con un racconto commovente.  A Ballando con le Stelle - riporta Rainews - ha mostrato le ferite del cancro: "Di questa cosa qui non mi piace parlare molto, semplicemente perché penso di essere una persona molto fortunata". Durante i mondiali di rugby del 2015, l'ex pilone azzurro ha dovuto abbandonare la nazionale italiana: "Mi avevano dato sei mesi di vita". "Dopo la risonanza nessuno mi voleva dire cosa avessi, ma in quei momenti ti passa tutta la vita davanti", ha confessato durante il programma. "Mi è stato diagnosticato un neurinoma, una forma di tumore che si forma sul nervo", ha proseguito Castrogiovanni. Fortunatamente l'operazione è andata bene ma per la prima volta racconta l'atleta ho dovuto dare priorità alla mia salute invece che alla squadra: "Mi è dispiaciuto perché sapevo che sarebbe stato il mio ultimo mondiale". E ancora: "Mi sono ricoverato il giorno del mio compleanno, non ho voluto né mia madre né mia sorella, non volevo mi vedessero così". "L'importante è reagire" e cita Bebe Vio, ospite della stessa puntata di "Ballando con le Stelle", lodandone il coraggio: "Lei sì che ha combattuto contro una cosa che era dieci volte peggio della mia". Martín Castrogiovanni ha 35 anni ed è italoargentino.