Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orge in canonica. Amico di Belen uno dei preti coinvolti: "Era pure un bell'uomo"

Belen Rodriguez

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

"Lui mi è piaciuto tanto, un prete così moderno, pure un bell'uomo, simpatico”. La showgirl argentina Belen parla così, in un'intervista rilasciata a "Sette", di uno dei preti coinvolti nello scandalo di San Lazzaro, quello delle orge in canonica (clicca qui per saperne di più) tra sacerdoti e parrocchiane, che lei conosceva. E anche lei è rimasta meravigliata da quanto si sta scoprendo di una vicenda di cui era completamente ignara ed evidentemente dispiaciuta. Ne dà notizia anche il "Corriere del Veneto" che, citando l'intervista (che è stata rilasciata al giornalista Antonio D'Orrico di "Sett"e),  spiega che "Belen parla" in particolare "di don Roberto Cavazzana, il bel sacerdote, parroco di Rovolon (Padova), compagno di orge di don Andrea Contin".  Belen nell'intervista a Sette, riferendosi a don Roberto, ha anche aggiunto: "Non è il mio padre spirituale. Sono andata da lui a Rovolon perchè da anglicana non avevo fatto il battesimo né la comunione e ho dovuto frequentare delle lezioni prima del matrimonio". A Belen il sacerdote era stato presentato da una sua amica di Padova: "E lui mi è piaciuto tanto. Un prete moderno. E pure un bell'uomo. Gli avevo anche chiesto di celebrare le mie nozze con Stefano De Martino, a don Roberto..." Belen a "Sette" ha raccontato anche una storia personale che nulla ha a che vedere con lo scandalo di San Lazzaro, ma che l'ha traumatizzata nell'età adolescenziale, tanto da farla andare in terapia: “Da un anno vado dalla psicoanalista alla ricerca della bambina che non è mai stata e per dimenticare quella pistola che mi puntarono alla testa“.