Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scandalo sanità: l'intercettazione che inguaia il chirurgo

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

C'è un'intercettazione allegata ai documenti dell'inchiesta della procura della Repubblica di Perugia sui concorsi truccati all'Azienda ospedaliera, in cui il chirurgo cardiovascolare Massimo Lenti si assicura con un'altra persona, forse un commissario d'esame, che le domande del concorso di cui presiede la commissione, siano arrivate a destinazione. Ovvero nelle mani dei due candidati "sponsorizzati" dal primario del reparto maxillo-facciale, Antonio Tullio, che alla fine risulteranno vincitori. Uno di loro, come riferisce il direttore amministrativo Maurizio Valorosi in una conversazione con il direttore generale Emilio Duca e Massimo Lenti, gli aveva telefonato per paura di non vincere il concorso. "Ha chiamato spaventato", dice Valorosi. "Chi, quello di coso?", chiede Lenti. "Io ho già contattato ho fatto tutto quanto", lo rassicura sempre Lenti. Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 3 giugno 2019