Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ecco la nuova Renault Clio: com'è, come va e i prezzi

La nuova Renault Clio

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

La Renault, dopo aver archiviato, almeno per il momento, l'intesa con FCA (clicca qui per saperne di più), ha anticipato uno dei modelli più iconici della gamma: la nuova Clio. In quasi trent'anni di commercializzazione, di Clio ne girano oltre 15 milioni (è la francesina più venduta al mondo) ed è piaciuta tantissimo anche in Italia, dove ha conquistato il cuore di 1.6 milioni di estimatori. Il nostro paese, infatti, resta il primo mercato estero per Renault. A settembre arriverà la quinta generazione, che inaugura la nuova piattaforma dell'alleanza: CMF-F, destinata ai futuri prodotti di segmento B e C, nata per accogliere tutte le esigenze in tema di guida autonome ed elettrificazione. La nuova Clio, a vederla, la si riconosce all'istante eppure è totalmente nuova, per tecnica e design. La sapiente mano di Van Den Acker è riuscita in un compito difficilissimo: mantenere una soluzione di continuità, con il precedente modello, pur cambiando tutto. Il frontale, ora, è più muscoloso, stile Capture e fanno la loro comparsa i fari anteriori a Led, che garantiscono un fascio luminoso più profondo, i tergicristalli sono a scomparsa (vengono nascosti dal cofano) ed il portellone posteriore è perfettamente a filo con il paraurti. In controtendenza, la nuova Clio si accorcia leggermente: 4.050 mm (meno 12 mm rispetto alla 4° generazione), ma certo non si nota e, comunque, aumenta lo spazio per passeggeri e bagagliaio, che va dai 391 (330 sulla precedente versione), a 1.069 litri. Davvero convincenti gli interni per: dotazione, design e materiali. L'auto accoglie guidatore e passeggeri, in una capsula, bisogna proprio dirlo, realizzata al meglio, con materiali ben assemblati e tutti soffici al tatto. Anche in movimento, si nota subito una sorprendente assenza di scricchiolii ed anche il rumore da motore è appena percettibile. La strumentazione è affidata ad uno schermo digitale, che va dai 7 ai 10 pollici, secondo allestimento, totalmente personalizzabile, coadiuvato da un grosso tablet che arriva fino 9.3”, montato in posizione centrale/verticale. La gamma motori (tutti Euro 6 D-Temp) si articola tra benzina e diesel: partiamo dal 3 cilindri aspirato di 1.0 litri, da 65 e 75 Cv, stessa unità, turbocompressa, di Cv ne tira fuori 100; passiamo al top di gamma, il 4 cilindri 1.3 TCe, realizzato insieme a Mercedes, che eroga 130 Cv, con una bella coppia di 240 Nm ad appena 1.600 giri; i diesel, da 85 e 115 Cv, sono affidati allo stracollaudato 1.5, 4 cilindri. Parliamo di cambi: manuale a 5 rapporti per il 3 cilindri, ma presto arriverà l'X-Tronic (a variazione continua), sul 100 Cv, manuale a 6 rapporti per i diesel ed automatico a 7 rapporti EDC, per il 130 a benzina. La nuova Clio è anche super connessa (interagisce con Apple ed Android) ed ha tanta elettronica per la sicurezza (con il pacchetto completo arriva a livello II). Su tutte le versioni, di serie, troviamo: il sistema di mantenimento della corsia e la frenata autonoma d'emergenza, che riconosce ciclisti e pedoni e sulla 1.3 TCe, di serie, c'è anche il “Traffic Jam Companion”, che completa l'opera, con cruise adattivo, operativo fino a 170 km/h, che rallenta, frena e riparte, tutto in autonomia. Ottimo l'impianto stereo, con un sistema di basi, che non toglie spazio al bagagliaio. Su strada, colpisce subito l'insonorizzazione, si sente solo il fruscio aerodinamico. Disponibile anche l'assistenza al parcheggio con visione telecamera a 360°. La stabilità è davvero encomiabile: l'auto è sufficientemente morbida, ma al tempo stesso reattiva. La 130 Cv automatica è ovviamente il top, ma va bene anche la 100 Cv 3 cilindri, peccato il cambio manuale a 5 rapporti, comunque bello diretto e preciso. A breve dovrebbe arrivare la versione GPL, sul 100 Cv turbo e, entro il prossimo anno, la ibrida, che accoppia un benzina 1.6 a due elettrici: l'auto ha circa 130 Cv, parte in elettrico e può fare qualche km a “0” emissioni. Gli allestimenti sono 6: Initiale paris (il top) e a scendere la RS Line, la Intens, La Business, la Zen e la Life. I prezzi partono da 14.400 euro della 65 Cv Life, ma per avere la 130 Cv automatica, bisogna arrivare alla Intense e sborsare 21.700 euro. Al momento è disponibile (sono 500 esemplari) una “Edition One”, con motore benzina da 100 Cv, praticamente full optional, a 20.750 euro. G.M.