Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuova Jeep Cherokee: costa meno ed è più ricca, ecco come va

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Jeep vuole conquistare la leadership anche nella vendita dei mid suv. E lo fa presentandoo il restyling di Cherokee. Dopo Renegade e Compass, quindi, siamo al preludio del debutto di un nuovo modello che, almeno sulla carta e dopo un primo contatto che abbiamo potuto avere con un test d'anteprima, ha tutte le caratteristiche per scalare la classifica del suo segmento di riferimento. Le avversarie d'altronde, sono agguerrite e titolate, a cominciare dal Glc di Mercedes balzato, fin dal suo lancio, subito al primo posto dei desideri degli italiani che si indirizzano nella categoria dei mid suv. Nuovo Jeep Cherokee approda immediatamente in questo settembre 2018 nelle concessionarie con un listino prezzi sensibilmente più conveniente del passato (parte da 43 mila euro) e con un prezzo promozionale di lancio che sbaraglia tutti i rivali: 36.200 euro per la versione di attacco, ovvero la Cherokee Longitude 2.2 turbodiesel Fwd da 195 Cv dotata, come tutte le nuove Cherokee (comprese quindi le 4x4), di cambio automatico a 9 rapporti. COM'E' Al colpo d'occhio l'abito si presenta fedele al modello precedente e agli elementi caratteristici del marchio Jeep, a cominciare dalla calandra con 7 prese d'aria, e non appare stravolto nel design. Andando, però, ad osservare i particolari si scopre che le novità estetiche sono in alcune parti sostanziali, a cominciare dai paraurti ora verniciati anche in basso per arrivare ai cerchi di nuovo design passando dai rinnovati gruppi ottici posteriori (quelli anteriori, invece, mantengono il design precedente, ma si arricchiscono di nuovi fari led). Anche gli interni sono stati aggiornati e i vani portaoggetti incrementati. La cura dei dettagli è da vera vettura del segmento premium. Il quadro strumenti è dotato di display a led Tft (thin-film transistor) da 3,5” in scala di grigi o da 7” a colori. Il display da 7” a colori visualizza informazioni che il guidatore può scegliere facilmente personalizzando le configurazioni mentre è alla guida, comprese quelle relative a navigazione, velocità, consumi in tempo reale, messaggi di sicurezza, adaptive cruise control-plus, audio e a quelle fornite dai sistemi Jeep tra cui il Selec-Terrain. Da segnalare, per quanto riguarda il bagagliaio, l'incremento di 70 litri della possibilità complessiva di carico, per un totale di 570 ampliabili a 1.555 con gli schienali posteriori ribaltati. COME VA Il motore turbodiesel è il già noto 2.2 Multijet 4 cilindri del gruppo Fca ora con testata in alluminio bialbero a 16 valvole, progettata in funzione delle accresciute pressioni di esercizio del sistema common rail con Injection Rate Shaping, che lavora a 2000 bar. Il disegno dei pistoni, delle bielle e dell'albero motore è stato ottimizzato nell'ottica del contenimento del peso. E' dotato di stop & start. Messo alla prova, è apparso elastico e generoso. A tratti pecca per un pizzico di rumorosità di troppo, ma ripaga in pieno le aspettative di chi cerca un propulsore scattante (soprattutto con la funzione sport selezionata) e risparmioso nei consumi generali. A gennaio 2019 è anche atteso il debutto di un propulsore benzina da 270 Cv. LA GAMMA E L'OFFERTA In Italia, la gamma della nuova Cherokee prevede quattro versioni: Longitude, Business Limited e Overland. “Tutti allestimenti particolarmente ricchi - spiega Gianluca Italia, manager di Fca Italia - visto che già la versione iniziale Longitude si presenta con ricchi contenuti tecnologici di serie: forward collision warning, lane departure warning, blind spot monitoring, fari full led, sistema UConnect con predisposizione per i sistemi Apple Carplay e Android Auto, nonché i sistemi di accesso remoto”. “La logica che abbiamo voluto seguire - aggiunge - è stata quella di offrire molto più di prima a un prezzo inferiore, ovvero garantire un vantaggio cliente che è in media è pari a 5-6 mila euro su tutta la gamma”. “In una parola sola - conclude - abbiamo voluto stupire il cliente unendo l'offerta di un'auto di grande valore, ai migliori prezzi e alle migliori possibilità di acquisto”. Il vantaggio cliente offerto dalla nuova Jeep Cherokee citato da Gianluca Italia vale per la tutta la gamma, compresa la versione di maggiori volumi, Limited 2.2 turbodiesel 195 CS Awd, completa di tutti gli equipaggiamenti: oltre ai contenuti della versione Longitude,sono infatti compresi trazione integrale, sistema audio premium con 9 altoparlanti e subwoofer, sedili in pelle, adaptive cruise control, parallel & perpendicular park assist e altro ancora. Disponibili finanziamenti agevolati con la possibilità, a 3 anni dall'acquisto, di tenere la vettura, cambiarla o restituirla conoscendo pure, già in anticipo, il valore residuo garantito del veicolo. L'assalto al mercato dei mid suv, insomma, è iniziato. E le nuove Jeep Renegade sono pronte allo sbarco. Sergio Casagrande Twitter: @essecia