Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Renault, nuovi motori Tce su Scenic e Grand Scenic. Ecco come vanno

Renault Scenic

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Un progetto comune tra il gruppo Renault-Nissan-Mitsubishi e Daimler ha permesso la realizzazione di un nuovo motore: l'1.3 Tce, 1.300 cc, 4 a iniezione diretta della benzina e dalle alte prestazioni, dai consumi contenuti e dalle basse emissioni. “E' un vero gioiello della tecnologia - sottolinea con orgoglio Francesco Fontana Giusti, direttore della comunicazione di Renault Italia - che facciamo subito debuttare su Scenic e Grand Scenic e che presto si estenderà a molti altri veicoli della nostra gamma, a cominciare da Megane e Kadjar”. Ma perché in casa Renault si va così tanto orgogliosi di un motore del genere? La risposta è proprio nelle prestazioni e nel piacere di guida che il propulsore in questione è in grado di offrire. Lo abbiamo messo alla prova sulla Scenic - affrontando unpercorso misto tra tratti cittadini, extraurbani tortuosi ed autostradali - nelle versioni da 140 e 160 Cv di potenza che, insieme, a una terza variante da 115 Cv costituiscono il tris di potenze in cui (almeno per ora) può essere declinato questo nuovo motore. E, in effetti, siamo stati piacevolmente colpiti dalle sue risposte. La cavalleria a disposizione come evidenziano i numeri 140 e 160, d'altronde, non è di poco conto. Entrambi mostrano brillantezza ed elasticità, a fronte di una bassa rumorosità. Il più potente ti fa perfino assaporare il gusto di una guida sportiva. Le coppie sono elevate già ai bassi regimi. Per il 140 Cv la massima è di 240 Nm a soli 1.500 giri al minuto. Il Tce 160 ne regala, invece, 250 a 1.750. Le versioni da noi provate erano abbinate a cambi manuali, ma a disposizione, in gamma (tranne che per la variante da 115 Cv), c'è anche un automatico Edc, a doppia frizione e sette rapporti e per il 160 Cv presumiamo possa essere il matrimonio perfetto. Per il resto le Scenic hanno confermato le qualità già proprie del modello: ampia abitabilità, un design piacevole e accattivante (oggi sembrano più crossover che monovolumi), ricche dotazioni (offrono anche di dispositivi altamente tecnologici come gli innovativi sistemi di ausilio alla guida Adas) e buone finiture. Da segnalare, in particolare, l'eccellenza dell'allestimento alto di gamma Initiale Paris che trasforma il modello in una sorta di piccola ammiraglia addirittura di lusso. Tornando alle caratteristiche del nuovo motore, come spiega Gabriele Grasselli, ingegnere di Renault, ci sono da segnalare alcune peculiarità tecniche e tecnologiche come: l'impiego di iniettori ottimizzati per una migliore polverizzazione del carburante; il Dual Variabile Timing Camshaft che gestisce le valvole di aspirazione e di scarico in funzione delle sollecitazioni del motore; il Bore Spray Coating che consiste nel rivestimento dei cilindri realizzato per la riduzione al minimo degli attriti. Una soluzione tecnologica, quest'ultima, derivata dall'esperienza maturata dal gruppo Renault per la realizzazione del propulsore della Nissan GT-R. “I risultati positivi - aggiunge Grasselli - si vedono anche in una riduzione media del 5,5 dei consumi e in un taglio consistente delle emissioni inquinanti rispetto ai propulsori analoghi e un taglio delle emissioni”. I PREZZI - Salvo promozioni. Renault Scenic col nuovo motore 1.3 Tce a partire da 22.050 euro (115 CV); da 26.450 (140 Cv); 28.850 (160 Cv). Renault Grand Scenic 1.3 Tce a partire da 23.550 (115 Cv); da 27.950 (140 Cv); da 30.350 (160 Cv). Sergio Casagrande Twitter: @essecia