Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Argentina, vince Crutchlow. Marquez sperona Rossi: ancora scintille tra i due

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Terza vittoria in MotoGP per Crutchlow, dopo quelle nel 2016 in Repubblica Ceca e Australia. In una gara pesantemente condizionata dalla pioggia, che ha reso la pista scivolosa in diversi punti, quarto posto per l'australiano Jack Miller su Ducati del Team Pramac partito dalla pole position. Male comunque tutti i big, con Maverick Vinales che non è andato oltre il quinto posto staccato di oltre 14" da Crutchlow. Completano la top ten Tito Rabat del Team Avintia Racing, quindi Andrea Iannone su Suzuki, il malese Syahrin Hafizh su Yamaha davanti a Danilo Petrucci su Ducati del Team Pramac. Fuori dai primi dieci Jorge Lorenzo sull'altra Ducati ufficiale. Con la penalizzazione Marquez chiude in diciottesima posizione, proprio davanti a Valentino Rossi.  Torna la bufera fra i due dopo il contatto al 19esimo giro del Gp di Argentina che è costata la gara al Dottore e allo stesso spagnolo poi penalizzato. Dopo la gara lo spagnolo è andato al box Yamaha per scusarsi con Rossi ma è stato mandato via in malo modo. "Non venire qui", il labiale di un membro del box di Rossi. La rivalità tra i due piloti era esplosa nel 2015 nel GP della Malesia 2015, quando un calcio di Rossi fece perdere l'equilibrio a Marquez e costò il Mondiale al pilota italiano.