Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuova Skoda Octavia Wagon: tante qualità a prezzi contenuti

La nuova Skoda Octavia Wagon

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Sapere che la nuova gamma Octavia può subito contare su un robusto credit promo-pubblicitario da spendere sul mercato europeo delle wagon è per Skoda un indubbio vantaggio. E sì, perché da tre anni questa Octavia è la best-seller nel Vecchio Continente, mentre in Italia è l'estera del segmento C più immatricolata dalla clientela dei privati. Insomma, un bel biglietto da visita per un modello che nel mondo, dal 2103 ad oggi, vanta un venduto già di circa 1,5 milioni di unità. Tra i plus della terza generazione della Octavia, ancora il favorevole rapporto qualità/prezzo, l'elevata comodità delle sedute (finalmente si possono accavallare le gambe, fatta eccezione per la centrale posteriore)  e l'ampia capacità del bagagliaio compresa tra i 610 e i 1740 litri, due caratteristiche funzionali che posizionano la station wagon della Casa ceca di Mladà Boleslav davvero ai vertici della categoria. L'abbondante spaziosità le deriva sia dalla lunghezza di 4 metri e 68, sia, e soprattutto, dal passo di 2 e 68, misure queste comuni con altre produzioni del Gruppo VW, quali Golf, A3 e Léon. Il restyling ha interessato il frontale che beneficia dei ridisegnati gruppi ottici che includono i fari full led, di serie solo sul top di gamma che, naturalmente, dispone del massimo possibile quanto a tecnologia ed elettronica più avanzate al servizio della sicurezza nella guida e del comfort di viaggio. La plancia presenta un quadro strumenti piacevolmente rivisitato e sistemi multimediali ancora più moderni.   L'offerta delle motorizzazioni è basata sul piccolo ed affidabilissimo benzina turbo 1.0 tre cilindri TSI da 115 cv, sul ‘gettonato' bifuel metano-benzina 1.4 G-TEC da 110 cv e sui diesel sovralimentati 1.6 da 90 e 115 cv e 2.0 (anche per il 4x4) da 150 cv.  Interessanti i consumi di carburante indicati da Skoda sui 100 km.: 4,8 litri per il ‘mille' e 4,1/4,3 litri per i diesel, mentre per l'1.4 bifuel sono  5,8 litri di benzina e 5,7 kg. di metano (con un pieno di gas compresso si percorrono circa 350 km spendendo appena una decina di euro!).   A listino l'Octavia station wagon è riportata tra i 21.150 della 1.0 TSI Active ed i 26.620 della 2.0 TDI Ambition, e ancora tra i 31.450 della sportiva RS 2.0 TDI da 184 cv ed i 36.000 della 2.0 TSI da 245 cv. Più accessori utili arricchiscono la dotazione di questa ‘signora familiare', come nel caso degli allestimenti Design Edition, Executive e Style, più aumenta il suo prezzo chiavi in mano. L'offerta Octavia wagon si articola anche in una versione 4x4 da 35.000 euro che monta il 2.0 TDI 184 cv e nella Scout 2.0 TDI 150/184 cv con trazione integrale di serie, votata all'utilizzo offroad e quotata tra i 30.940 ed i 33.630 euro. Di grande soddisfazione il comportamento nella viabilità del veronese fino alle alture prospicienti il lago di Garda. Guida piacevole e sicura, che migliora ancora con l'impiego del cambio automatico DSG a doppia  frizione e sette rapporti ed alla taratura regolabile degli ammortizzatori. Ineccepibili senza ombra di dubbio le complessive prestazioni motoristiche della Octavia wagon, già a cominciare dall'equipaggiamento del  sempre sorprendente tre cilindri 1.0 TSI. (L.C.)