Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furti di auto, il cuore verde in fondo alla classifica

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Furti d'auto, l'Umbria in coda alla classifica italiana. La Campania si conferma la Regione in cui il livello di allerta per il fenomeno dei furti d'auto è più alto con 22.681 episodi criminali registrati, seguita dal Lazio (19.843), Puglia (17.075), Lombardia (17.008), Sicilia (16.781). Quasi 8 auto su 10 vengono sottratte in queste cinque regioni. E quanto si legge nel "Dossier annuale sui Furti d'auto 2014", elaborato da LoJack Italia. Analizzando i dati regionali, affiora l'immagine di un Paese ancora una volta spaccato in due: da una parte, tutte le Regioni settentrionali presentano percentuali di recupero più alte della media nazionale (45%), con punte di eccellenze come Veneto (l'86% delle auto sottratte fa ritorno al legittimo proprietario), Emilia Romagna (81%) e Liguria (84%); dall'altra un Centro-Sud in cui le possibilità di tornare in possesso della propria auto sono decisamente più basse. In Campania delle oltre 22mila vetture rubate lo scorso anno solo 7.602 sono state oggetto di recupero da parte delle forze dell'ordine, nel Lazio addirittura di quasi 3 auto su 4 si sono perse le tracce. Delle 66.145 vetture scomparse lo scorso anno quasi il 50% (29.343) proviene proprio da queste due Regioni. Le regioni in cui il furto non rappresenta una vera minaccia, escludendo quelle di più limitata estensione territoriale, sono poche: Trentino Alto Adige con soli 176 casi, Friuli Venezia Giulia (456) e Umbria (521).