Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fiat 500X e Viagra, spopola il video sul prodigio della pillola azzurra

Enzo Polverigiani
  • a
  • a
  • a

In principio appare la skyline antica di un borgo arrampicato sulla collina. E' mattino, l'inquadratura indugia sul campanile, sui panni stesi, su tetti e coppi patinati dal tempo. Silenzio e serenità, forse è domenica. Lui, anziano, assonnato e molto stropicciato, compare in vestaglia leopardata. Entra nel bagno, mentre la sua "lei", un po' babbiona, ammicca eloquente dal letto, lo adesca, lo provoca mordicchiando una ciocca di capelli birichina, rotolandosi vogliosa tra le lenzuola e sussurrando "amore…". Lui, attento a non farsi vedere- come se lei non sapesse - prende dall'armadietto il flacone che contiene l'ultima, miracolosa, provvidenziale pillola blu. E se la lancia nella bocca aperta, con gesto disinvolto, con l'aria fiera e sorniona, come per dire ora-ti-faccio-vedere-il-paradiso.  Ma ecco la catastrofe. Manca il bersaglio e vede atterrito, con un "no" disperato, la sua salvezza blu infilare la finestra aperta. Sembra il film della cinica barzelletta col nonno che precipita, non finisce mai di rimbalzare ovunque finché, per fermarlo, devono sparargli. La pillola comincia a carambolare su un percorso impossibile, rimbalzando sul tetto, sulla grondaia, -sui muri, sulla campana, sull'acqua della fontana, sulla flute di un aperitivo e su molto altro ancora, fino a centrare il bocchettone aperto di una 500 rossa ferma al distributore. Ed ecco il prodigio. La piccola Fiat si scuote, si contorce, cresce, fiorisce di muscoli, fino a diventare il piccolo crossover che sta per invadere il mercato, tra lo stupore del giovane proprietario, l'ammirazione di belle fanciulle e le occhiate golose di attempate passanti. Insomma, sembra Cenerentola: la zucca che si trasforma in una carrozza, col Viagra al posto della fata. Così, dopo la Panda del sindaco di Roma, la 500X "viagrata" diventa la macchina rossa più famosa dei nostri tempi. Presentato al Salone di Parigi, il delizioso e ammiccante cortometraggio (un minuto e 19 secondi) girato nel borgo di Pitigliano in Maremma, impazza e spopola in rete (basta andare su YouTube e cercare “500X Viagra”) , con decine di migliaia di contatti entusiasti, grazie alla regia di Anthony Hoffmann e all'interpretazione di uno sgualcito e bravissimo Roberto "Nini" Salerno. Ce lo ha ricordato anche il gran visir Olivier Francois alla presentazione internazionale di Torino. Uno spot per la 500X o per il Viagra? Diciamo per entrambi, ma una cosa è verosimile: in FCA si augurano che la prima diventi celebre (e venduta) come il secondo. E se qualcuno vorrà provare a infilare le bocchettone della propria 500 la pillola fatale, senza passare dal concessionario, faccia pure: hai visto mai? Ma la domanda finale è: cosa succede quando passa l'effetto della chimica? La piccola crossover diventerà un monopattino?