Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Malesia, duello da brividi Marquez-Rossi: vince lo spagnolo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Marc Marquez ha vinto il Gran Premio della Malesia, penultima tappa del Motomondiale classe MotoGp. Lo spagnolo, già laureatosi campione, della Honda ha preceduto sul circuito di Sepang le Yamaha di Valentino Rossi e dello spagnolo Jorge Lorenzo. Per Marquez si tratta della dodicesima vittoria in stagione: eguagliato il record stabilito da Mike Doohan. Quarto posto per il tedesco Stefan Bradl (Honda) davanti alla Yamaha del britannico Bradley Smith. Prossimo ed ultimo appuntamento stagionale, il Gran Premio della comunità valenciana il 9 novembre.  Il piazzamento consente a Valentino Rossi di mantenere la seconda posizione in classifica generale davanti a Lorenzo. Lo spagnolo Pol Espargaro (Yamaha) è sesto, settimo il colombiano Yonny Hernadez (Ducati). Nella top ten di giornata anche Andrea Dovizioso (Ducati), ottavo davanti allo spagnolo Hector Barbera e il britannico Scott Redding. Gara da dimenticare invece per lo spagnolo Dani Pedrosa, protagonista di due cadute e costretto al ritiro. Out anche Danilo Petrucci e Alex De Angelis. 1. Marc Marquez, Spa, Repsol Honda Team, 40 minuti, 45.523 secondi, 163.1 kph; 2. Valentino Rossi, Ita, Movistar Yamaha MotoGP, 40:47.968; 3. Jorge Lorenzo, Spa, Movistar Yamaha MotoGP, 40:49.031; 4. Stefan Bradl, Ger, LCR Honda MotoGP, 41:06.757; 5. Bradley Smith, Gbr, Monster Yamaha Tech 3, 41:07.806; 6. Pol Espargaro, Spa, Monster Yamaha Tech 3, 41:20.191; 7. Yonny Hernandez, Col, Pramac Racing, 41:23.958; 8. Andrea Dovizioso, Ita, Ducati Team, 41:34.362; 9. Hector Barbera, Spa, Avintia Racing, 41:36.315; 10. Scott Redding, Gbr, Go&Fun Honda Gresini, 41:44.611. Classifica piloti. 1. Marc Marquez, Spa, 337 punti; 2. Valentino Rossi, Ita, 275; 3. Jorge Lorenzo, Spa, 263; 4. Dani Pedrosa, Spa, 230; 5. Andrea Dovizioso, Ita, 174; 6. Pol Espargaro, Spa, 126; 7. Bradley Smith, Gbr, 119; 8. Aleix Espargaro, Spa, 117; 9. Stefan Bradl, Ger, 109. 10. Andrea Iannone, Ita, 102.