Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mini Cooper SE: a tutta elettricità, ma con autonomia max di 275 km

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

La guida urbana sarà sempre più elettrica anche Mini. La nuova Cooper SE (consumo di energia combinato: 16,8 - 14,8 kWh / 100 km; emissioni di CO2 combinate: 0 g / km) sarà disponibile a partire dalla primavera del 2020. A pochi mesi di distanza dal lancio sul mercato del primo modello completamente elettrico nei 60 anni di storia del marchio britannico, Mini presenta ora un altro videoclip che illustra i vantaggi della mobilità locale senza emissioni. Nel cortometraggio «The Getaway Car», disponibile sui canali social del BMW Group, la nuova Mini Cooper SE si rivela il veicolo di fuga ideale dal traffico cittadino quotidiano. La clip è ambientata nella città di Torino e caratterizzata dal tipico stile ironico mini. Il pilota alla guida della nuova Cooper SE sfugge agli ingorghi del traffico dell'ora di punta facendo una deviazione attraverso strette stradine laterali che lo portano direttamente sul tetto dell'edificio del Lingotto nell'omonimo quartiere di Via Nizza, a Torino. Lo storico complesso industriale era un tempo il più grande sito di produzione di Fiat  e includeva una pista di prova sul tetto, disposta come un circuito lungo circa un chilometro. Oggi il complesso del Lingotto ospita, tra le tante attività, un centro commerciale e vari hotel. La pista di prova sul tetto, tuttavia, è rimasta intatta anche dopo la ristrutturazione. È qui che la nuova Cooper SE incontra una classica Mini Cooper rossa sulla pista storica, evocando la leggendaria scena del film del 1969 «The Italian Job». Nella commedia poliziesca, tre classiche Mini Cooper sono le protagoniste principali - insieme all'attore britannico Michael Caine - della fuga dopo uno spettacolare furto d'oro. Il clou del film è un inseguimento selvaggio attraverso Torino, che porta al tetto del palazzo del Lingotto. Nell'edizione di Hollywood del 2003, «The Italian Job» è stato spostato a Los Angeles. Tre moderne Mini sono state usate per trasportare il bottino e una fuga mozzafiato è stata, ancora una volta, parte fondamentale della sceneggiatura. Nel 2019, il colpo dei ladri d'oro diventa «The E-talian Job». Localmente priva di emissioni e quasi totalmente silenziosa, la Mini Elettrica scappa dal traffico quotidiano per rifugiarsi e scoprire il luogo perfetto per divertirsi alla guida nel centro della città di Torino. Il suo motore elettrico da 135 kW / 184 CV è un vero thriller con la sua potenza spontanea. La batteria situata in profondità nel sottoscocca sposta notevolmente il baricentro del veicolo. L'allestimento delle sospensioni contribuisce inoltre - lo afferma Mini, ma non ci è stata data l'opportunità di provare la vettura per cui dobbiamo fidarci solo delle parole della Casa - "a garantire il tipico go-kart feeling Mini e non solo" sul tetto del famoso edificio del Lingotto. La nuova Cooper SE accelera da 0 a 60 km / h in 3,9 secondi e da 0 a 100 km / h in 7,3 secondi. "Oltre alle sue agili caratteristiche di maneggevolezza - sostiene sempre Mini con grande enfasi (ma non sappiamo se poi realmente è così...) , le sue caratteristiche inconfondibili includono una vasta gamma di equipaggiamenti standard, display e elementi di controllo specifici per modello, nonchè il recupero dell'energia del freno a due stadi che può essere configurato mediante un interruttore a levetta". L'autonomia, però non sembra essere il suo forte: la Casa infatti dichiara tra 235 e 270 chilometri, quando attualmente molte concorrenti già vantano autonomie oltre i 400 chilometri. Per chi usa l'auto solo in città i problemi sono pochi, ma per chi macina strada 235 - 270 chilometri d'autonomia non sono poi tanti. Chissà, poi, se questi chilometraggi si mantengono inalterati con la guida nelle giornate d'inverno che necessitano di usufruire di gran parte dei dispositivi energivori o nelle caldissime giornate d'estate quando l'uso dell'aria condizionata è d'obbligo.