Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

DS3 Crossback, comfort e bassi consumi

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

di Sergio Casagrande DS3 Crossback, il crossover compatto del marchio francese Ds (gruppo Psa), non passa di certo inosservato. Il suo design, moderno ed elegante, e il frontale con una calandra possente, destano curiosità e interesse. Disponibile con 6 differenti motorizzazioni benzina, diesel o elettrica, lo abbiamo messo alla prova nella versione Puretech benzina, 3 cilindri, 1.200 cc, 74 kW, 100 Cv, con cambio manuale 6 rapporti Stop&Start, una delle più popolari del mercato del momento. DS3 Crossback appartiene, a pieno titolo, alla categoria dei B-Suv Premium: l'impostazione di guida è alta e le finiture, a cominciare da quelle dei sedili e del cruscotto, sono di alto livello. Le linee sono molto personali e le donano un carattere proprio e unico, secondo i canoni della famiglia dei veicoli Ds. L'abitacolo - 5 posti, 5 porte - è sufficientemente ampio, come ampio - per la sua categoria - risulta essere il vano di carico (da 350 a 1.050 litri). Le dimensioni compatte, ma non troppo (4,1 metri di lunghezza e 1,79 di larghezza), ne fanno un mezzo ideale sia per il traffico urbano che per gli spostamenti extraurbani. Al colpo d'occhio, complice anche l'ampiezza della calandra, appare addirittura come un veicolo imponente. Il tre cilindri è brillante e relativamente elastico. La sua rumorosità la si percepisce lievemente solo ai bassi regimi e la sua dote migliore la esprime nella capacità di mantenere bassi i consumi di carburante sia in città che nei lunghi percorsi autostradali. Il consumo medio dichiarato è di 4.6 litri per 100 Km e nella nostra prova - stando al computer di bordo - dopo un migliaio di chilometri percorsi sul misto non ci siamo discostati di molto da questo dato (4,8). Il cambio manuale 6 rapporti è ben dimensionato. Buono l'assetto generale e ottimo il sistema di sospensioni. Utile, in caso di manovre, la presenza dei sensori di parcheggio posteriori. Peccato che nella versione provata gli stessi non fossero presenti, però, anche per tenere a bada l'anteriore. La posizione rialzata di guida e le forme della vettura non danno infatti la percezione immediata al conducente degli spazi di ingombro. Il listino di Ds3 Crossback, comunque, prevede la possibilità di avere anche la presenza dei sensori anteriori, ai quali, quindi, consigliamo di non rinunciare. Occorre poi prendere un po' di dimestichezza con i vari comandi presenti nella vettura: molti sono a sfioro e il loro funzionamento non è facilmente intuibile. Mentre i pulsanti per azionare gli alzacristalli hanno un design particolarissimo che li mimetizza nel tunnel centrale, in una posizione scomoda e non immediatamente riconoscibile. In conclusione, quindi, un'auto confortevole, facile da guidare, risparmiosa nei costi di gestione, di livello superiore alla media e, soprattutto, una vettura per chi vuole e ama distinguersi. Il listino parte da 26.200 euro, salvo promozioni.