Mercedes A Sedan, una A davvero maiuscola

LA PROVA DI GUIDA

Mercedes A Sedan, una A davvero maiuscola

11.11.2019 - 15:51

0

di Sergio Casagrande

Scetticismo. E’ con questo preconcetto, lo confessiamo, che ci siamo avvicinati alla Mercedes Classe A Sedan, versione in abito lungo della nuova generazione di A.


Le domande, principalmente, erano tre: che senso ha aggiungere mezzo volume a una due volumi e farne così una berlina compatta in un’epoca in cui proprio le berline, se non sono delle grandi ammiraglie, sono considerate (dagli europei) demodé? Perché scegliere A Sedan, quando lo stesso marchio offre un’auto apparentemente simile, come Cla. E, soprattutto, che senso ha comprare una berlinetta quando già c’è la stessa auto in una validissima versione cinque porte?
Bene. Per avere le risposte è bastato poco. Davvero poco. E’ stato sufficiente sedersi al posto di guida. Osservare l’abitacolo. Premere il tasto di accensione del motore. E percorrere i primi chilometri. Ed ecco che Classe A Sedan ha subito mostrato la validità delle ragioni per le quali Mercedes ha scelto di scommettere su questo modello pur avendo già una A due volumi e pur lanciando, contemporaneamente, la nuova Cla.


Innanzitutto A Sedan, rispetto a Classe A, sembra mostrare un comportamento alla guida molto più equilibrato. L’assenza del portellone, poi, dà un tocco di classe superiore e il mezzo volume in più non appare come un’aggiunta, ma il completamento armonico di una carrozzeria già molto elegante nella forma a due volumi. E se temete che possa essere una berlina figlia di un dio minore, vi sbagliate. Le finiture, soprattutto negli allestimenti Premium (come quello della vettura che abbiamo provato) sono di alto livello.

Le dotazioni tecnologiche - si serie o a richiesta - pari a una signora ammiraglia. E il colpo d’occhio, per chi la osserva, è quello di una vettura di notevole prestigio. Il bagagliaio, viste le dimensioni generali della vettura (4,55 metri di lunghezza e 1,79 di larghezza), è capiente (420 litri contro i 370 della A senza il divanetto abbattuto). Rispetto a Cla, A Sedan è meno aggressiva nell’aspetto, quattro centimetri meno larga e, soprattutto, ha un listino più conveniente.


Riassumendo, quindi, A Sedan si rivolge a chi cerca una vettura prestigiosa, che non abbia gli eccessi delle dimensioni delle grandi berline e tutti i vantaggi, in termini di maneggevolezza, di una compatta. E offre la certezza di acquistare una Mercedes con la M maiuscola e un carattere determinato, proprio. Assettata come un go-kart, al momento di mettere le mani al volante diventa un tutt’uno col conducente. Classe A Sedan mentre la guidi, la “senti” a stretto contatto con il corpo: ti emoziona e ti diverte sia sui tratti tortuosi che sui lunghi percorsi extraurbani. L’elettronica azzera tutti i possibili difetti della trazione anteriore sull’avantreno, eleva il confort e può tenere costantemente sotto controllo il comportamento della vettura e del conducente.


Noi l’abbiamo messa alla prova nella versione A 200, quindi con propulsore 1.332cc, alimentato a benzina, 120 kW (163 Cv), abbinato a cambio automatico doppia frizione 7G-Dct e trazione integrale 4Matic. Non certo il migliore, tra le dieci motorizzazioni disponibili in gamma, in fatto di parsimonia dei consumi se si ha il vizio del piede pesante, ma senza dubbio una delle più divertenti per chi ama la guida sportiva. I consumi (nonostante la possibilità di raggiungere comunque ottime percorrenze, soprattutto se si viaggia con il programma Economy inserito e si resiste alla tentazione di provare l’eccitazione delle brillanti accelerazioni di cui è capace) risentono molto dello stile di guida, ma sui lunghi tragitti extraurbani possono toccare anche livelli piuttosto bassi sfiorando anche i 19-20 chilometri al litro. Il massimo piacere, però, lo si ha col programma di guida Sport (gli altri, oltre all’Economy, sono il Comfort e l’Individual con i parametri personalizzabili) che offre scatti e riprese feline (anche il sound del motore cambia piacevolmente).

La presenza di un gran numero di dispositivi elettronici garantisce elevati livelli di sicurezza e la possibilità della guida assistita semiautonoma. L’abbinamento con il cambio automatico è perfetto; e le risposte sono tali che la presenza dei paddle al volante si rivela superflua. La presenza del 4Matic tiene la vettura incollata all’asfalto.


Nell’allestimento che abbiamo provato c’era di tutto e c’era anche di più: il controllo elettronico e il mantenimento delle corsie; delle distanze di sicurezza; delle frenate con frenata automatica d’emergenza e pretensionatore delle cinture di sicurezza; l’assistenza per i sorpassi; il controllo degli angoli morti e degli ostacoli improvvisi durante le manovre; il sistema automatico di parcheggio. E molto altro ancora, compresi i sedili con sistema dinamico per un effetto massaggio; i fari led multibeam che permettono di viaggiare con gli abbaglianti costantemente inseriti e offrono un fascio di luce simile a quello che può essere emesso dall’astronave di Et senza mai infastidire chi si incrocia in senso contrario o chi ci sorpassa.

Non mancavano neppure i led multicolore che ravvivano l’abitacolo; il quadro strumenti digitale panoramico e il touchscreen altrettanto panoramico integrato al sistema MercedesMe Mbux di ultima generazione. Con il risultato che la stragrande maggioranza dei comandi può essere attivata utilizzando semplicemente la propria voce. Il sistema è valido e particolarmente reattivo, anche se non è ancora in grado di soddisfare tutte le domande che, invece, altri popolari assistenti vocali sono già in grado di fare come Siri e Alexa.

L’abitacolo è comodo e spazioso quanto basta. Cinque i posti disponibili. E sul divanetto posteriore non si viaggia particolarmente sacrificati. Difficile trovare qualcosa da annotare nel libro nero dei peccati: sicuramente qualche finitura migliorabile nel vano bagagli, soprattutto dove sono visibili le aste guida del cofano.
Il tutto, per una vettura che ha un listino prezzi che parte da 29 mila euro. Ma che sale di pari passo alle potenze e alle dotazioni. Per una A Sedan come quella da noi provata, per esempio, bisogna essere pronti a sborsare più di 40 mila euro. Ma se si ha la possibilità, li valgono sicuramente tutti.

Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Patrick Zaki, Fedeli (PD): "Chiesto a Governo di mandare delegazione in Egitto per fare pressione"

Patrick Zaki, Fedeli (PD): "Chiesto a Governo di mandare delegazione in Egitto per fare pressione"

(Agenzia Vista) Roma, 20 febbraio 2020 Patrick Zaki, Fedeli (PD): "Chiesto a Governo di mandare delegazione in Egitto per fare pressione" "Chiesto a Governo di mandare delegazione in Egitto per fare pressione". Così la Senatrice del Partito Democratico Valeria Fedeli, intervenuta a margine della fiaccolata davanti al Pantheon a Roma in solidarietà a Patrick Zaki, il giovane studente egiziano ...

 
Fiaccolata per Patrick Zaki, i manifestanti cantano 'Bella Ciao'

Fiaccolata per Patrick Zaki, i manifestanti cantano 'Bella Ciao'

(Agenzia Vista) Roma, 20 febbraio 2020 Fiaccolata per Patrick Zaki, i manifestanti cantano 'Bella Ciao' Fiaccolata davanti al Pantheon a Roma in solidarietà a Patrick Zaki, il giovane studente egiziano iscritto a un master dell’università di Bologna arrestato in Egitto. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Grande Fratello vip 2020, trasgressione di Asia Valente: la modella è a rischio squalifica appena entrata

Nella Casa

Grande Fratello vip 2020, trasgressione di Asia Valente: la modella è a rischio squalifica appena entrata

Movimentata la Casa del Grande Fratello vip 4 in queste ore. Asia Valente, la modella nota per il suo lato B, è già a rischio squalifica per una presunta trasgressione al ...

20.02.2020

Video Botta e risposta su Instagram tra Francesco Totti e Vasco Rossi: una storia che lascia Senza parole

Social

Video Botta e risposta su Instagram tra Francesco Totti e Vasco Rossi: una storia che lascia Senza parole

Simpatico botta e risposta video su Instagram tra Francesco Totti e Vasco Rossi. L'ex capitano della Roma si è presentato alla festa della cognata Silvia, sorella di Ilary ...

20.02.2020

Copycat omicidi in serie, su Rai Movie la storia del serial killer di San Francisco. Con Sigourney Weaver

Televisione

Copycat omicidi in serie, su Rai Movie il film del serial killer di San Francisco. Con Sigourney Weaver

Copycat - Omicidi in serie. E' il titolo del film che sarà trasmesso oggi, 20 febbraio, su Rai Movie a partire dalle ore 21.15. Regia di Jon Amiel con Sigourney Weaver e ...

20.02.2020