Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crisi Astaldi, ok al fondo salva-imprese

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Dopo il mancato inserimento nello sbloccacantieri finalmente il fondo salva-imprese, che in Umbria e Marche riguarda le aziende legate alla crisi Astaldi, è realtà. E' stato infatti, approvato l'emendamento “Salva cantieri” contenuto nel decreto Crescita e volto a garantire crediti non riscossi a imprese sub appaltate. Il Fondo, come sollecitato dall'Ance e dal comitato dei creditori rimasti a bocca asciutta rispetto ai lavori effettuati sul Quadrilatero, prevede che lo 0,5 per cento dei ribassi d'asta venga destinato a questo fondo. Il calcolo della percentuale riguarda l'ammontare complessivo delle insieme di forniture, servizi e lavori pubblici che in Italia si attesta sui 130 miliardi. La percentuale non viene dunque calcolata sulle sole gare d'appalto che riguardano le costruzioni tout court.  SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI MERCOLEDI' 19 GIUGNO 2019