Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lavori, tre milioni per cassintegrati e disoccupati

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Quasi duemila umbri, tra cassaintegrati e percettori dell'indennità di disoccupazione (Naspi), circa 3 milioni di ricorse suddivise tra sostegno economico diretto e incentivi per le imprese. Sono questi i parametri di riferimento dell'ultimo avviso al reimpiego, pubblicato mercoledì scorso nel Bollettino ufficiale dell'assessore regionale di Fabio Paparelli che lancia un'altra campagna di sostegno al lavoro. Nello specifico il bando si rivolge agli iscritti ai Centri per l'impiego regionali percettori di Naspi a seguito di licenziamenti collettivi operati da imprese umbre, ovvero, limitatamente ai percettori residenti in Umbria, da imprese con unità produttive localizzate anche in altre regioni. Secondo un conteggio abbastanza accurato, il numero dei cosiddetti “naspizzati” sarebbe di 900 unità, mentre sono un migliaio i lavoratori in cassa integrazione a forte rischio di disoccupazione. SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI MARTEDI' 18 GIUGNO 2019